Consorzio Comuni Trentini * Incontro Sindaci con Ministro Fraccaro: Spinelli, ” un grazie al Trentino della solidarietà che ha lavorato durante l’emergenza “

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

Incontro dei Sindaci a Trento con il Ministro Riccardo Fraccaro e gli Assessori provinciali Zanotelli e Spinelli. Gianmoena: “Risorse certe contro i danni del maltempo a favore di un territorio che ha dimostrato efficienza e l’abitudine a rimboccarsi le maniche”. Sala affollata al Consorzio dei Comuni: richiesti stanziamenti adeguati e una normativa più snella. Un incontro informale, ma importante. Organizzato in tempi brevissimi.

In questa fase di ricostruzione post maltempo i Sindaci trentini voglio essere protagonisti del territorio in un’operazione di sistema. Lo hanno chiesto, oggi (19 novembre), in un incontro presso la sede del Consorzio dei Comuni a Trento, al Ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta Riccardo Fraccaro e agli Assessori provinciali all’Agricoltura Giulia Zanotelli e allo Sviluppo Economico Achille Spinelli.

“Dopo la fase dell’emergenza – ha detto il Presidente dei Comuni trentini Paride Gianmoena – vogliamo continuare a essere protagonisti nella ricostruzione, ma servono fondi consoni ai danni subiti e una normativa adeguata che ci permetta di agire in tempi rapidi. Il Presidente Fugatti ha assicurato la sua disponibilità, adesso serve una risposta forte dal Governo e dall’Europa. La presenza del Ministro Fraccaro ci rassicura.”

Dopo avere salutato e ringraziato i Sindaci per il loro impegno e la loro abnegazione, il Ministro Fraccaro ha ricordato come il Governo abbia già stanziato complessivamente circa 50 milioni (28 per il Trentino) e ha assicurato che altri fondi arriveranno quando i danni effettivi saranno quantificati. Il Ministro ha ricordato che serve affrontare in fretta sia il tema dei finanziamenti, che quello della semplificazione amministrativa. Con l’ordinanza appena emanata dal Capo del Dipartimento dalla Protezione civile nazionale Borrelli, sono stati, tra l’altro, previsti un contributo sino a 5mila euro alle famiglie colpite e sino a 20mila euro per l’immediata ripresa delle attività economiche e produttive danneggiate. Ha, inoltre, dichiarato “sono qui anche per ascoltare riflessioni e suggerimenti”.

L’Assessore Zanotelli ha ribadito come l’esecutivo provinciale sia impegnato in una ricognizione che finora nel campo dell’agricoltura ha stabilito danni stimati in 6 milioni di euro dei quali 4 in Valsugana. “Bisogna risolvere al meglio questa situazione – ha sottolineato – costruendo insieme alle Comunità un dialogo costante perché in questa situazione non esiste colore politico”.

L’Assessore allo sviluppo economico Achille Spinelli ha detto grazie al Trentino della solidarietà, soprattutto ai Sindaci, al centro di una straordinaria e generosa macchina operativa che ha lavorato ininterrottamente durante l’emergenza.

Gianmoena ha richiamato l’attenzione sulla globalità dei danni che si aggira circa sui 300 milioni di euro e sulla necessità di semplificare, in particolare nel settore del legno. “Serve aumentare – ha affermato – la soglia della trattativa diretta per gli incarichi di esbosco di legname, ferma restando la congruità dei corrispettivi e aprire agli incarichi della fatturazione di legname anche a ditte abilitate da altre regioni.

Un altro tema che ha bisogno di pronte riposte – ha precisato – riguarda la necessità di creare un fondo di “rotazione”. Inoltre – ha aggiunto – è opportuno allentare i vincoli per l’utilizzo degli avanzi di amministrazione in parte corrente oltre al limite definito dal saldo di finanza pubblica e serve anche valutare l’opportunità di un contributo a mc per l’esbosco”.

Dello stesso tenore gli interventi in una sala affollata di Sindaci. Particolare attenzione hanno ricordato gli amministratori locali, deve essere rivolta alla ricostruzione della viabilità forestale ed al ripristino dell’eco-sistema.

Il Ministro Fraccaro ha dato la sua piena disponibilità a coordinare presso il Mise gli interventi a salvaguardia della filiera del legno.