VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

CONSIGLIO PROVINCIALE TRENTO * INCONTRO PRESIDENTE KASWALDER – AMBASCIATORE E CONSOLE D’AUSTRIA: « FOCUS SU IMMIGRAZIONE – SPOPOLAMENTO – EMERGENZA COVID »

Kaswalder incontra l’ambasciatore Kickert e il console Mantl. Una visita all’insegna dell’amicizia e della collaborazione, quella dell’ambasciatore d’Austria Jan Kickert e del console generale d’Austria a Milano Clemens Mantl al Presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder questo pomeriggio a Palazzo Trentini. Ambasciatore dal luglio 2020 Kickert, che a causa delle limitazioni imposte dal Covid ha iniziato solo recentemente a viaggiare, ha detto di sentirsi a casa in Trentino, vista l’affinità di questa terra con il popolo austriaco dal punto di vista non solo storico, ma anche culturale. “Siamo grandi amici dell’autonomia” ha detto l’ambasciatore “e rispettiamo ogni forma di identità regionale, nella consapevolezza che la diversità non è un ostacolo all’unità”.

Kaswalder ha citato le importanti esperienze del Dreier Landtag e quella decennale del Gect, la cui presidenza il prossimo autunno passerà al Trentino ed ha annunciato la volontà di presentare al Dreier Landtag una mozione con l’obiettivo di favorire e intensificare le relazioni e gli scambi tra i giovani, al fine di renderli consapevoli delle comuni radici e rafforzare il legame tra i tre territori.

E’ dunque emersa una volontà comune di collaborare e di stare uniti al di là della storia e della cultura, nell’affrontare congiuntamente e con spirito cooperativo, tematiche condivise. Kaswalder ha ricordato il successo della recente mostra che ha recuperato a Palazzo Trentini il patrimonio storico e culturale degli Schuetzen ed ha espresso la volontà di stimolare il legame con il Tirolo e l’Austria, allargando e intensificando i rapporti con quella terra. Si sono toccati temi come l’immigrazione, lo spopolamento e quello demografico, l’importanza della valorizzazione delle minoranze linguistiche e i problemi legati al Covid con le ripercussioni sul turismo nelle aree montane. Insomma, si sono messe le basi per quella che si prospetta una solida, lunga amicizia, all’insegna del dialogo, della ricerca delle affinità e del rispetto delle diversità.

 

*

Nella foto: a sx Kicker – Kaswalder – a dx Mantl