VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

CONSIGLIO PROVINCIALE TRENTO * BOLOGNA – CONCORSO POESIA NAZIONALE: PRESIDENTE KASWALDER, « LE LINGUE CIMBRA LADINA E MOCHENA IRRINUNCIABILE PATRIMONIO CULTURALE »

Il presidente Walter Kaswalder si è recato a Castel San Pietro – nel bolognese – per assistere e presenziare alla cerimonia finale di un concorso di poesia nazionale, che ha dato visibilità e lustro a una delle lingue minoritarie che caratterizzano la nostra autonomia speciale.

Il merito è del capitano dei Carabinieri Andrea Oxilia, attualmente in servizio a Imola dopo tanti anni a Riva del Garda e a Trento. Com’è noto, Oxilia compone poesie in cimbro ed è stato conferito a lui il secondo premio di Telodicoinpoesia.

La premiazione ha visto la presenza anche del generale Angrisani, comandante della Legione carabinieri dell’Emilia Romagna. Il presidente Kaswalder ha voluto raccontare ai presenti quanto la lingua cimbra – assieme alla ladina e alla mochena – siano importanti e tutelate dalla Provincia Autonoma di Trento, come irrinunciabile patrimonio culturale, protetto dallo Statuto.

Ha ovviamente applaudito Vito Massalongo, che presiede l’associazione culturale Curatorium Cimbricum Veronese.

Tra le autorità presenti c’era anche Ermanno Baldo – già primario di pediatria a Rovereto ed ora direttore del centro di allergologia pediatria di Comano Terme – in qualità di presidente del Premio nazionale di poesia Caput Gauri di Ferrara.