VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

CONFCOMMERCIO TRENTINO * FORMAZIONE: « ACCORDO FONDO FOR.TE E AGENZIA DEL LAVORO PER INTERVENTI A FAVORE DI TITOLARI E DIPENDENTI »

Formazione, accordo Fondo For.Te e Agenzia del lavoro per interventi a favore di titolari e dipendenti. La firma della convenzione che consentirà di attivare percorsi formativi attraverso l’abbinamento delle risorse dei due organismi.

Un documento per favorire la realizzazione di azioni formative concrete destinate a lavoratori dipendenti e titolari delle aziende trentine, sostenute e finanziate da un abbinamento di risorse dei due organismi, Fondo For.Te, il fondo bilaterale dei lavoratori del terziario, e l’Agenzia del Lavoro di Trento. È questo, in sintesi, il contenuto della convenzione che i presidenti dei due enti, Paolo Arena e Riccardo Salomone, hanno firmato stamattina nella sede dell’Agenzia del Lavoro di Trento.

Con la convenzione (possibile grazie a quanto previsto dagli interventi di politica del lavoro della Provincia Autonoma di Trento) l’Agenzia del Lavoro impegna fino a 150.000 euro per due anni destinati a cofinanziare con il Fondo For.Te progetti di formazione aziendale che coinvolgano sia i lavoratori che i titolari.

Una delle considerazioni del protocollo, infatti, riguarda proprio la necessità di intervenire a favore di quelle realtà medio-piccole, tipicamente imprese del terziario, dove l’organizzazione del lavoro – e quindi anche le occasioni per sviluppare percorsi di formazione continua di imprenditore e collaboratori – è imprescindibile dalla qualità del servizio, delle competenze e, in definitiva, della capacità di competere sul mercato. Pur non partecipando direttamente alla firma, Confcommercio Trentino, raccogliendo le esigenze di numerosi associati, ha promosso e favorito la convenzione sottoscritta oggi perché ritenuta strategica per le politiche di crescita del tessuto imprenditoriale trentino.

«Gli obiettivi – spiega Marco Fontanari, vicepresidente di Confcommercio Trentino con delega alla formazione e al lavoro – sono mirati allo sviluppo personale ed aziendale: rispondere ai bisogni dei lavoratori dipendenti, degli imprenditori e delle imprese, costituendo così un’opportunità per tutte le persone occupate. Infatti, la formazione continua è una delle leve strategiche per migliorare la competitività. Su questo fronte, finora Agenzia del Lavoro e Fondo For.Te, hanno finanziato sul territorio trentino molteplici interventi formativi, fornendo importanti risposte ai fabbisogni che emergono dalle aziende. Da oggi, viene offerta l’opportunità di affiancare i due finanziamenti, così come vengono affiancati dipendenti e titolari nella formazione».

«Con interventi di formazione congiunti – prosegue Fontanari – si aumenta la condivisione di obiettivi e valori aziendali, fondamentali per spingere verso uno sviluppo aziendale innovativo e in grado di affrontare le sfide di un mercato in costante evoluzione».

In mattinata, dopo la firma, sia Agenzia del Lavoro che Fondo For.Te sono intervenuti al convegno organizzato da Confcommercio Trentino “Le mutazioni lavorative in atto” all’auditorium Ivo Perini di Seac. Ai partecipanti, professionisti del settore della formazione ma anche molti imprenditori oltre a sindacati e rappresentanti degli enti bilaterali, è stato illustrato il contenuto della convenzione e le opportunità che essa offre al mondo delle imprese.