VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

COMUNE ROVERETO (TN) * VIGILI URBANI: « DISTRIBUITI I PRIMI 8 DISPOSITIVI “MOBILE” AD UN GRUPPO DI AGENTI IN SERVIZIO ESTERNO »

Vigili urbani muniti di tablet per sperimentare un nuovo software. Se notate un Vigile Urbano con un tablet non sta navigando o rispondendo alla posta personale: sta lavorando e collaborando alla messa a punto di un applicativo software di Centrale Operativa sviluppato dal Servizio Informatico denominato Inspector.

I  sistemi “mobile” stanno sempre più interessando ogni ambito della Pubblica Amministrazione perciò è stato deciso l’utilizzo di dispositivi “mobile” anche da parte delle pattuglie in rete con il Comando. Le attività che gli agenti possono svolgere con tablet di servizio si riferiscono al pattugliamento, al pronto intervento, ad azioni di anti degrado, a documentazione fotografica, a consultazione banche dati, alla redazione di documenti/relazioni ecc..

Il software che stanno utilizzando consente una più puntuale ed efficace programmazione dei controlli (tema prioritario per Amministrazione, Circoscrizioni e Cittadini), una più puntuale ed efficace rendicontazione effettiva e statistica di tutta l’attività svolta e una gestione “mobile” dell’applicativo che consente di inviare direttamente dalla Centrale Operativa i dati sulle attività svolte, tutte le informazioni sull’intervento in pattuglia, comprese fotografie, esami documentali ecc…

In queste settimane sono stati distribuiti i primi 8 dispositivi “mobile” ad un gruppo di agenti in servizio esterno che, per conoscenze personali e passione per la tecnologia, stanno concorrendo al miglior sviluppo possibile della piattaforma software attualmente in fase sperimentale. Quando la versione “mobile” di Inspector entrerà in servizio consentirà di razionalizzare ed ottimizzare controlli e servizi su strada.

Sui sistemi mobile potranno essere installate ulteriori applicazioni quali un sistema di verbalizzazione delle violazioni informatico, la consultazione di banche dati utili ai controlli su strada, la consultazione di “alert” dai sistemi di videosoeveglianza con lettura automatica delle targhe e molte altre funzionalità che possono razionalizzare ed ottimizzare i controlli sul servizio esterno.

Nel frattempo sono stati ricevuti dal Sindaco i 4 nuovi ispettori Elena Espen, Renzo Simoncelli, Vincenzo Cicerano, Ivan Ciaghi che dal 1 luglio hanno preso servizio con tale funzione. La loro nomina scaturisce da un articolato percorso interno che ha visto l’Amministrazione Comunale interfacciarsi con le esigenze del Corpo di Polizia Locale e che – sentite anche le organizzazioni sindacali – aveva la finalità di meglio strutturare la dotazione organica ai fini di garantire numericamente le presenze in turno e di conseguenza l’operatività dell’intero Corpo di Polizia Locale.

Questo percorso che va anche a migliorare la qualità lavorativa e organizzativa (in caso di eventuali assenze) ha il pregio di aver reso più armonico anche il rapporto numerico tra responsabili e sottoposti. Grazie ad un concorso interno (concordato con i sindacati nel settembre 2018) è quindi scaturito un riassetto organizzativo che va a potenziare di fatto le funzioni e i turni disposti dal Comando.

Di queste novità e dei recenti protocolli per la sicurezza si parlerà questa sera lunedì 22 luglio, nel corso della Finestra per la Città.