VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

COMITATO PROMOZIONE IMPRENDITORIA FEMMINILE – TRENTO * INCONTRO PRESIDENTE CIF BOLZANO E CONSIGLIERE DI PARITÀ: « UN’OCCASIONE DI SCAMBIO PER FARE RETE »

Incontro con la Presidente del Cif di Bolzano e il Consigliere di Parità. Un’occasione di scambio per creare nuove sinergie e fare rete.

Nei giorni scorsi, il Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile (Cif) ha ospitato i rappresentanti dell’omologo Comitato di Bolzano e il Consigliere di parità di Trento. Scopo dell’incontro è stato quello di confrontarsi e individuare possibili collaborazioni a sostegno delle azioni che ciascun organismo intende attivare per favorire la diffusione di una cultura libera da vincoli di genere e la rimozione di ostacoli, sia pratici sia ideologici, alla creazione e allo sviluppo di imprese gestite da donne.

Dopo il saluto introduttivo di Alberto Olivo, Segretario generale della Camera di Commercio di Trento, Claudia Gasperetti, Coordinatrice del Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile di Trento, ha dato il benvenuto ai presenti e ha subito ceduto la parola a Marina Rubatscher Crazzolara, Presidente del Cif di Bolzano, e a Luca Filippi, Vicesegretario generale della Camera di Commercio di Bolzano. Al centro del loro intervento è stato posto il programma di attività 2019, articolato in incontri, pubblicazioni, sostegno all’internazionalizzazione attraverso reti europee e iniziative culturali, ed è stato espresso particolare interesse per il “Progetto Co-manager”, il servizio attivo in provincia di Trento, in grado di agevolare imprenditrici e professioniste che, per esigenze di gravidanza, maternità o cura dei familiari, scelgono di essere sostituite temporaneamente nel proprio ruolo gestionale.

“Il Progetto Co-manager – ha spiegato Claudia Gasperetti – è un vero fiore all’occhiello che ha visto il Comitato di Trento in prima linea per la sua realizzazione e che merita di essere sostenuto e ulteriormente sviluppato. Ci fa piacere poter fornire tutte le indicazioni per poterlo implementare anche in provincia di Bolzano e permetterci di collaborare insieme con lo stesso entusiasmo che ci vede impegnate insieme nel ‘Progetto Euregio’, che punta a ricostruire l’evoluzione del ruolo delle donne imprenditrici attraverso il recupero di documenti storici”.

“L’attività a sostegno dello sviluppo dell’imprenditoria femminile trentina – ha proseguito Gasperetti – si concentra inoltre sulla formazione, organizzata tramite la struttura camerale Accademia d’impresa, attraverso il monitoraggio statistico, curato dall’Ufficio studi e ricerche della Camera di Commercio, e l’apporto fornito ai vari interlocutori istituzionali onde evitare disparità di valutazione e garantire un’equa visione degli argomenti in esame”.

Emanuele Corn, Consigliere di parità, ha voluto sottolineare la piena disponibilità a collaborare per far crescere la percentuale di imprenditoria e di occupazione femminile in Trentino e per contrastare con forza lo squilibrio di genere nel mondo del lavoro. È infatti fondamentale continuare a promuovere la realizzazione delle pari opportunità nelle politiche attive per favorire l’inserimento e la permanenza delle donne in ambito professionale.

Dalla riunione è inoltre emersa la comune necessità di poter disporre di uno sportello che faccia sintesi di tutte le informazioni e le opportunità disponibili, per favorire il percorso imprenditoriale delle donne e che le accompagni e le sostenga nella gestione di pratiche burocratiche spesso tanto complicate da spingerle a desistere dall’esercizio dei propri diritti.