VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

CODACONS * GIORNATA DEI NONNI E DEGLI ANZIANI: « “ NUOVA GIOVENTÙ DIGITALE ”, PREMIATI 5 PICCOLI COMUNI CHE SI SONO ATTIVATI A TUTELA DELLA TERZA ETÀ,

In occasione della “Giornata mondiale dei nonni e degli anziani”, istituita ufficialmente da Papa Francesco, che quest’anno cade il 25 luglio, il Codacons proclama i 5 piccoli comuni vincitori del premio “Nuova Gioventù Digitale”.

Anche nell’ottica di incentivare e rilanciare il turismo dopo il periodo di lockdown, infatti, il Codacons ha istituito il Premio “Nuova Gioventù Digitale” dedicato alle persone anziane, categoria che maggiormente ha risentito della pandemia, oltre che dal punto di vista sanitario, anche da quello dell’isolamento sociale.

Premio assegnato a 5 piccoli comuni con meno di 5.000 abitanti che si siano impegnati nell’assistenza alla terza età durante i mesi dell’emergenza e in questo periodo di “ripresa”, attraverso diversi strumenti, con particolare riguardo agli “strumenti a distanza”, data l’esigenza sanitaria di tutelare gli anziani dal contagio: call center di supporto psicologico, organizzazione della ricezione e gestione dei bisogni della persona (fare la spesa, o svolgimento di altri adempimenti e aiuto negli spostamenti per facilitare il distanziamento sociale ed evitare situazioni di rischio), organizzazione di supporti ricreativi e di svago. Sono queste le attività che i piccoli comuni italiani hanno spontaneamente messo in atto per tutelare il nostro bene più prezioso, gli anziani, per fornire loro strumenti che migliorino la qualità della loro vita in un momento in cui questa categoria di cittadini sta avendo più difficoltà.

Il Premio Nuova Gioventù Digitale ha ricevuto il plauso del Santo Padre, che ha fatto pervenire il suo apprezzamento all’iniziativa.

Ecco i Comuni vincitori:

1. Geraci Siculo (Palermo)
Durante l’emergenza Covid il Comune ha assicurato agli anziani il servizio di prescrizione, ritiro e consegna dei farmaci a domicilio nonché un servizio di disbrigo di piccole faccende domestiche e consegna di spesa. Inoltre, è stato attivato il progetto “Alert System” ossia un servizio di informazione telefonica con cui vengono comunicate notizie riguardanti eventuali rischi, sospensione di servizi e inviti a restare a casa. Ed ancora, un addetto dell’Ufficio Servizi Sociali ha contatto con cadenza settimanale tutti gli anziani con un età superiore agli 80 anni per verificare le loro necessità ed i loro bisogni.

2. San Vito di Leguzzano (Vicenza)
Durante l’emergenza sanitaria il Comune ha assicurato agli anziani un servizio di spesa e rifornimento farmaci a domicilio nonché il servizio Continuità del Servizio Pasti caldo. Inoltre, ha dato particolare attenzione alla ripartenza dei servizi di assistenza domiciliare; ambulatorio infermieristico gratuito; Centro Diurno “il Caffè della mattina” ossia un servizio diurno dedicato agli anziani fragili con leggero decadimento cognitivo che mira al supporto sia dell’anziano sia dei suoi familiari; Sportello di consulenza gratuita “anziani in Azione”, ossia uno servizio di consulenza svolto a promuovere la tutela e il benessere del cittadino con un attenzione particolare alle famiglie con anziani fragili. Infine, è stato appositamente attivato il “corso di ginnastica dolce per la terza età” che ha l’obiettivo di prevenire l’isolamento sociale degli anziani e a migliorare la loro qualità di vita attraverso la socializzazione, il movimento e la pratica sportiva.

3. Costa di Mezzate (Bergamo)
Durante l’emergenza Covid il Comune ha dato al via al particolare progetto “Bottega della domiciliarità”, un servizio di consegna spesa, farmaci e pasti a domicilio, e “Caffè al telefono”, servizio di ascolto telefonico. È stato poi organizzato un servizio di chiamate telefoniche per poter monitorare la loro situazione e raccogliere ed individuare condizioni di disagio, con un attivo di 230 ore di servizio. E’ stata inoltre istituita la figura del “custode sociale” che ha offerto assistenza agli anziani che avevano bisogno di ritirare la loro pensione o ritorare soldi al bancomat per pagare la spesa a domicilio.

4. Montecilfone (Campobasso)
Durante l’emergenza Covid il Comune si è attivato con ill servizio RE.COR.D. della Regione Molise. Si è creato, inoltre, un comitato di cittadini volontari coadiuvati dalla Protezione Civile e dall’Avis di Monteciflone per aiutare gli abitanti più deboli nel disbrigo di esigenze di ogni genere: consegna spesa a domicilio, pagamento di bollette, ritiro e consegna farmaci, consegna di pellet e legna. Oltre 300 consegne in circa 6 mesi di attività.

5. Serra San Quirino (Ancona)
Durante l’emergenza Covid il Comune ha attivato una linea telefonica attiva h24 dove la popolazione poteva chiamare per esigenze di procacciamento di beni alimentari e farmaceutoci. Inoltre, è stato attivato un servizi gratuito di supporto psicologico nonché il servizio di trasporto sociale. Si è provveduto a rifornire le Rsa della zona con i vari dispositivi di sicurezza individuali, mentre un auto della protezione civile con megafono informava e distribuiva mascherine nel paese.

IL PREMIO NUOVA GIOVENTU’ DIGITALE
Per i 5 comuni vincitori sono stati creati video promozionali, che verranno diffusi da tutti i canali comunicativi e social di tutti i partner del progetto – Intesa San Paolo, Symbola, Coldiretti, Touring Club, Autostrade per l’Italia, Anci, Uncem, SisalPay – internet, riviste, customer dispaly nei punti vendita dedicati, per far conoscere in tutta Italia ed all’estero i comuni e il loro impegno sociale.
Le piattaforme social del Codacons e degli altri partner del progetto contano centinaia di migliaia di follower ma le pubblicazioni raggiungeranno platee anche più ampie, considerando oltre Facebook, Twitter e Instagram, i video saranno trasmessi anche nei customer dispaly della rete SisalPay, quindi nei bar, nelle tabaccherie e nei punti vendita della rete in tutta Italia e nelle piazze di sosta della rete di Autostrade.
Nella trasmissione della promozione sarà presente anche la traduzione in inglese, così da favorire la visibilità per platee straniere. Inoltre, è prevista la diffusione tramite campagne pubblicitarie dedicate, geolocalizzate in particolare nella Regione del Comune per facilitare il turismo di prossimità, ma anche sul resto del territorio italiano: ogni Comune premiato avrà dunque una sua propria campagna pubblicitaria.

IL PREMIO SPECIALE DIGITALIZZAZIONE DELLA TERZA ETA’

A fianco del Premio Nuova Gioventù Digitale, ma sempre per lanciare un messaggio positivo a tutela delle persone anziane, soprattutto in favore dello sviluppo della “digitalizzazione” della terza età, così importante per aiutare gli anziani a sentirsi sempre meno “soli”, verranno consegnati 300 tablet agli anziani residenti nei piccoli comuni. Insieme al tablet viene fornito: un corso di digitalizzazione per l’introduzione alla vita informatica, ed un video di self-help psicologico: pillole di consigli utili per superare isolamento e difficoltà in periodi critici come quello appena trascorso.
***
Ed ora siamo pronti per partire con l’edizione 2021-2022 Piccolo Comune Amico, per valorizzare le eccellenze italiane , con un sguardo proteso alle nostre perle più preziose, legame e ponte con la storia e la tradizione: i nostri anziani.