VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

CODACONS * CODICE DELLA STRADA: « NO AD AUMENTO LIMITI DI VELOCITÀ SU AUTOSTRADE, PRONTI A RICORSO CONTRO IL PROVVEDIMENTO »

Il Codacons ricorrerà nelle opportune sedi giudiziarie contro un eventuale provvedimento che dovesse innalzare a 150 km/h i limiti di velocità in autostrada. Lo afferma l’associazione dei consumatori, annunciando battaglia contro la proposta emersa negli ultimi giorni.

“Si tratta di una idea già lanciata nel 2001 dall’allora Ministro dei trasporti Lunardi e poi ritirata fuori nel 2009 da Matteoli – spiega il presidente Carlo Rienzi – Una idea folle subito abbandonata perché avrebbe avuto ripercussioni pensatissime sulla sicurezza stradale, incrementando il numero di morti sulle strade”.
E a confermarlo sono gli ultimi rapporti ufficiali dell’Istat sull’incidentalità in Italia.

“Nel 2017 si sono registrate 3.378 vittime sulle strade italiane, in aumento del +2,9% rispetto all’anno precedente, e il maggior numero di morti e incidenti si registra proprio sulle arterie a più elevata velocità, ossia le autostrade, che vedono una crescita delle vittime del +8% su base annua – prosegue Rienzi – Non solo: proprio l’eccesso di velocità è la principale causa di incidenti sulle autostrade, determinando il 14,6% dei sinistri, subito dopo la guida distratta. Per tale motivo il Codacons ricorrerà in ogni sede contro qualsiasi provvedimento teso ad aumentare i limiti di velocità sulle strade italiane”.

L’associazione chiede invece a gran voce di inasprire le sanzioni verso chi usa il cellulare alla guida, prevedendo il ritiro immediato della patente già dalla prima infrazione, e un aumento dei controlli lungo le strade per colpire i trasgressori.