VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

CISL MEDICI – TRENTINO * CONTRATTO DI SETTORE CONVENZIONATO: « FIRMATA ALL’UNANIMITÀ LA PROPOSTA D’INDIRIZZO ATTUATIVO SPECIFICO, SU CUI SI DECLINERÀ IL PROSSIMO ACCORDO »

Firmato all’unanimità, questo pomeriggio, 27-7-2021, al tavolo tecnico aziendale della medicina generale in APSS, la proposta d’indirizzo attuativo specifico su cui si declinerà, in Comitato provinciale ex art.24, il prossimo contratto di settore convenzionato.

Ben vengano i suggerimenti dell’Ordine dei Medici per gli aspetti deontologici, ma le tematiche contrattualistiche, organizzative e professionali care al nostro settore sono di pertinenza istituzionale dei Comitati già contrattualizzati dei Medici di Medicina generale, che hanno, da soli, il compito di declinare nel dettaglio in maniera funzionale e soddisfacente per la categoria quanto apprezzato da APSS e Provincia.

 

Tre i temi che saranno portati da APSS al tavolo trattante dell’Assessore Segnana e del Dipartimento salute:

1) La collaborazione che la medicina generale darà in Trentino con le 13 reti locali territoriali già presenti nelle linee programmatiche aziendali;

2) Il personale di studio ed infermieristico, anche di comunità, che integrerà il lavoro dei medici di medicina generale, senza doverlo detrarre come spesa dalla propria busta paga.

3) I Gruppi integrati, associazioni volontarie ed innovative della medicina generale sui nostri territori, dotati degli investimenti strutturali, tecnologici, organizzativi necessari per sviluppare piani diagnostico terapeutici multiprofessionali.Modello volontario che, in ottica futura, potrà soppiantare le forme associative attuali della medicina generale.

 

In riferimento agli ultimi due punti sarà necessario che la parte pubblica trovi, a bilancio, le risorse economiche provenienti sia dal Recovery found che dalla disponibilità della Provincia autonoma di Trento, nei prossimi mesi.

Hanno firmato il Direttore generale Dr.Antonio Ferro, ed il Direttore del SOP, Dr. Pierpaolo Benetollo, di APSS; Nicola Paoli e gli altri componenti sindacali del tavolo.

Cisl medici del Trentino ringrazia il dott. Antonio Ferro ed il dott. PierPaolo Benetollo.

Pensare di riproporre, per l’ennesima volta, modelli uguali per contesti disuguali, sarebbe stato un grave errore.

Aver delineato, invece, in condivisione fin dall’inizio dell’attività del tavolo tecnico, questa nuova prospettiva e modello della medicina generale, comprendendo reciprocamente le esigenze normative, innovative ed economiche care ai nostri professionisti, rimodula e ricontestualizza, in chiave attuale, il lavoro immane che, a tutt’oggi, in tempo di Covid19, ricade sulle spalle dei medici di assistenza primaria e di continuità assistenziale del Trentino.

Ci auguriamo, come Cisl medici, che questo prezioso apporto tecnico venga d’ora in avanti compreso anche da chi, in Assessorato, è deputato alla declinazione delle modifiche dell’accordo che verrà.

Un progetto uniforme, per rendere efficace la riorganizzazione dei medici beneficiari di sgravio degli aspetti amministrativo-gestionali.

A vantaggio del tempo che potranno dedicare clinicamente ai pazienti, ma anche per la Provincia, con impatto sui saldi di finanza pubblica, diretti,c he nel medio periodo potrebbero essere più che ristorati da benefici indiretti (es.minor spesa farmaceutica,minor ospedalizzazione) dando risposte ai cittadini.

 

*
Dr. Nicola Paoli

Cisl medici del trentino