CGIL FP * MALTEMPO: ” CORDOGLIO PER LA VITTIMA E SOSTEGNO AI LAVORATORI DELL’EMERGENZA, IL TRENTINO INVESTA SEMPRE SU DI LORO “

«Cordoglio per la vittima e sostegno ai lavoratori dell’emergenza: il Trentino investa sempre su di loro».

Quanto è avvenuto in Trentino in questi giorni non si era mai visto prima. Nubifragi, trombe d’aria, frane, esondazioni hanno colpito in modo violento il territorio.

La Fp Cgil esprime profondo cordoglio e solidarietà ai familiari della persona deceduta in circostanze tragiche a Dimaro e a tutti coloro che hanno subito pesanti conseguenze dall’ondata di maltempo. Fuor di retorica, un sincero apprezzamento e un sentito grazie a tutti i lavoratori dei corpi di Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine, Polizia Urbana che in simili circostanze svolgono il loro prezioso e instancabile lavoro, non privo di rischi, allertati dal sistema della Protezione civile, ai tanti volontari soprattutto dei Vigili del Fuoco, al personale dei servizi sanitari e dei tanti servizi amministrativi coinvolti nelle operazioni di coordinamento.

Per queste strutture e questi lavoratori c’è stato il tempo del soccorso, ora inizia il lavoro per mettere in sicurezza tante zone e iniziare a ricostruire. La Fp Cgil è vicina a tutti questi lavoratori e alle persone colpite.

Questi eventi dimostrano ancora una volta l’importanza, per tutti noi, di poter contare su un sistema pubblico efficiente, qualificato. Per questo, ancora una volta, sollecitiamo investimenti nei settori pubblici, a partire da quelli coinvolti da queste tragiche circostanze, per mantenere e implementare livelli di efficienza ed efficacia capaci di determinare risposte adeguate ai bisogni e alle urgenze dei cittadini, imprese, territorio.

Occorre riavviare, in questi settori fondamentali, un processo di reclutamento che superi il turn over, per adeguare le risorse umane e dare giusti riconoscimenti. Si pensi, a solo titolo di esempio, alla preziosa opera del personale cantoniere, che da anni attende l’assunzione di nuovi dipendenti; ai Vigili del fuoco e alla Polizia Locale, alla Sanità col contratto ancora bloccato e, in generale, a tutti i settori maggiormente esposti.

Investire in capitale umano è fondamentale per avere servizi di qualità e risposte all’altezza delle situazioni, soprattutto in casi drammatici come quelli che stiamo vivendo in queste ore, come anche continuare la fondamentale opera di prevenzione e messa in sicurezza del territorio.