News immediate,
non mediate!

BIANCOFIORE * PD SVP E BOSCHI PIEGANO LE ISTITUZIONI AGLI INTERESSI ELETTORALI: VERGOGNOSO, RICORDINO CHE I PRECEDENTI NON HANNO PORTATO BENE

Scritto da
13:17 - 11/02/2018

Tutti pensavano che mai Trump sarebbe diventato presidente degli Usa perchè l’establishment democratico occupava tutti i posti dell’amministrazione americana. Un po’ come avviene in Alto Adige, dove assessori e sindaci della coalizione Pd-Svp, si sono messi a tappetino ai piedi della Boschi per cercare di cambiarle la reputazione ferocemente negativa che ha nel resto d’Italia e negli altoatesini informati.

Dove la conoscono e dove non ha potuto candidarsi, fuggendo dalla sua città Arezzo nella quale non avrebbe preso nemmeno gli stessi voti di Bressa quando si candidò a Belluno prima di scoprire l’eldorado altoatesino: non pervenuti. Fa sorridere amaramente – e suona da ulteriore presa in giro, che qualcuno le voglia spiegare la Bolzano italiana, quando Bressa e Boschi sono i principali artefici della esclusione degli italiani dal governo reale dell’Autonomia , oltre che dello sfascio del Paese.

Dalla riforma del Titolo V° scritta da Bressa e bocciata dallo stesso Renzi con la riforma costituzionale della Boschi a sua volta bocciata sonoramente dal popolo italiano.

Anche a Bolzano. E ancora dalla riforma della legge elettorale scritta da Boschi, che per la prima volta nella storia non è arrivata nemmeno ad essere applicata perchè bocciata preventivamente dalla Corte Costituzionale, al mio emendamento passato in aula nonostante la maggioranza bulgara alla Camera Pd-Svp.

A quando un confronto su questi argomenti? Ho la sensazione che la Sottosegretaria pensi che questa campagna sia solo una carnevalata e fugga anche da me oltre che da Arezzo.

La democrazia qualora la si riconosca , non è farsi scegliere dalla Svp, ma dai bolzanini e dagli altoatesini che hanno il diritto di conoscere e ascoltare la differenza abissale fra i candidati in campo.

 

*

Michaela Biancofiore
Parlamentare FI e coordinatore regionale del Trentino Alto Adige

Categorie Articolo:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.