News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

BANKITALIA * INDAGINE 2.000 NUCLEI FAMILIARI – COVID: « IL 44% DEL CAMPIONE RITIENE DI RIUSCIRE A RISPARMIARE NEI PROSSIMI 12 MESI »

Scritto da
11.28 - mercoledì 17 novembre 2021

La nuova pubblicazione diffusa oggi sul sito della Banca d’Italia, della serie “Note Covid-19”, dal titolo ‘Principali risultati della sesta edizione dell’Indagine Straordinaria sulle Famiglie italiane’.

Di seguito una breve sintesi dei principali risultati della 6a edizione dell’indagine, condotta tra agosto e settembre su oltre 2.000 nuclei familiari

– le attese delle famiglie sull’economia italiana sono migliorate rispetto a primavera. In ripresa la propensione a spendere nei comparti più colpiti tra cui alberghi, bar e ristoranti. Cautela nelle prospettive di spesa soprattutto tra i meno abbienti.

– il saldo tra attese di miglioramento e peggioramento della situazione economica e del lavoro è positivo per la prima volta da primavera 2020; le famiglie che prefigurano un peggioramento sono calate di oltre il 10%.

– le attese sul reddito familiare restano stabili: 3/4 del campione si aspetta entrate analoghe a quelle del 2020, mentre il 15% inferiori. Migliorano le valutazioni dei capifamiglia lavoratori autonomi, ora in linea con la media della popolazione.

– 1/3 delle famiglie è riuscito ad accantonare risparmi dall’inizio della pandemia e il 44% ritiene di riuscire a risparmiare nei prossimi 12 mesi (dato stabile).

– i consumi sono condizionati dall’emergenza sanitaria, ma sono in miglioramento. Le famiglie che hanno speso meno per alberghi, bar e ristoranti sono diminuite del 15% seppur ancora molte (pari ora al 71%, erano il 90%).

– permane cautela nelle attese di spesa a 3 mesi, in particolare tra le famiglie in difficoltà economiche.

– più della metà del campione prefigura un aumento dei contagi nei 3 mesi successivi alla rilevazione, sia pure in misura inferiore rispetto al 2020; il 20% ritiene che non ci sarà un incremento nei contagi.

 

Nota_Covid_ISF6

 

 

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.