VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

ASSOCIAZIONE MAZZINIANA TRENTINA * CONSIGLIO REGIONALE TN-AA – AUMENTO INDENNITÀ: « LA MISURA DENOTA UNA MANCANZA DI SENSIBILITÀ, DA PARTE DI CHI DOVREBBE RAPPRESENTARE I CITTADINI DELLE PROVINCE DI TRENTO E BOLZANO »

CS. Ass. Mazziniana Trentina, “Di fronte a sofferenze dei cittadini aumento indennità consiglieri è presa in giro”. “Adeguare le indennità dei consiglieri regionali in base ai parametri ISTAT è legittimo, ma farlo in un momento di sofferenza economica e umana come quello che stiamo attraversando è oltremodo iniquo.” Ad affermarlo è Massimiliano Piffer, presidente della sezione di Trento dell’Associazione Mazziniana Italiana.

“Il voto con cui i consiglieri hanno deciso di incrementare i propri stipendi è stata una vera e propria sortita che ha l’odore di una presa in giro nei confronti di chi, in questi due anni, ha attraversato momenti di difficoltà o ha, come molti, perso il lavoro a causa della pandemia”.

“Questa misura denota una preoccupante mancanza di sensibilità da parte di chi dovrebbe rappresentare i cittadini trentini e altoatesini”, continua Giacomo Dolzani (Segretario Ass. Mazziniana Trento), “Comportamenti di questo genere non possono che aggravare la disaffezione della popolazione nei confronti della politica, in un momento in cui invece l’apporto alle decisioni riguardanti il futuro della nostra comunità dovrebbe vedere da parte dei cittadini la massima partecipazione”.

 

*

Massimiliano Piffer, Presidente della sezione di Trento dell’Associazione Mazziniana Italiana
Giacomo Dolzani, Segretario della sezione di Trento dell’Associazione Mazziniana Italiana