VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

ASAT * HOTEL 2021: « DAL 18 AL 21 OTTOBRE TORNA A BOLZANO LA FIERA INTERNAZIONALE PER HÔTELLERIE E RISTORAZIONE, 600 GLI ESPOSITORI E 220 NOVITÀ DI PRODOTTO »

Hotel 2021 è alle porte: dal 18 al 21 ottobre torna a Bolzano la fiera internazionale per hôtellerie e ristorazione. Ad attendere i visitatori 600 espositori, 220 novità di prodotto e un ricco programma eventi sull’Hotel Connects Stage, il palco tra le corsie. 50 eventi, 100 Speaker e quattro tematiche-chiave attorno alla sostenibilità – Innovation, Circle, Design e (Sustainable) Pioneers – per un viaggio nel futuro dell’ospitalità, disponibile anche in live-streaming.

Per molte imprese alberghiere – in Alto Adige e fuori – la sostenibilità ha smesso da tempo di essere una semplice etichetta modaiola, per diventare una realtà quotidiana. Per altre è ancora una sfida da affrontare negli anni a venire, con l’obiettivo di preservare una componente fondamentale del turismo globale: il paesaggio.

A Hotel 2021, il tema della sostenibilità sarà quindi, ancora una volta e più che mai, al centro dell’attenzione. Attraverso i prodotti e le startup in esposizione, ma anche e soprattutto nel ricco programma dell’Hotel Connects Stage, disponibile anche in streaming, che dedicherà ogni giornata ad un tema specifico.

 

INNOVATION: la giornata per il futuro dell’hôtellerie

Il primo giorno di fiera, lunedì 18 ottobre, sull’Hotel Connects Stage ci si concentrerà sul futuro dell’industria alberghiera: digitale, consapevole, emozionante. Al centro, una domanda cruciale: in che modo l’innovazione può aiutare il settore a vivere attivamente la sostenibilità economica, sociale ed ecologica? Highlight della giornata il convegno “Oltre la sostenibilità: persone, ambiente, performance”, durante il quale si rifletterà su una vera e propria sfida per gli albergatori, ovvero quella di trasferire il loro patrimonio di conquiste ambientali per trasformarlo in una ricchezza comune, che coinvolga anche i collaboratori e le loro performance. Perché per conquistare l’ospite, la raccolta differenziata non basta. A spiegarlo al pubblico saranno Mirko Lalli – CEO & Founder The Data Appeal Company, esperto di innovazione digitale e management per il turismo -, Matteo Toresani – Brand Manager e CFO dell’Olympic SPA Hotel di Vigo di Fassa (TN), nonché fondatore di Social Hospitality – e Nicola Sicher – titolare del Pineta Nature Resort di Coredo (TN), che si distingue per soluzioni energetiche e costruttive eco-friendly.

 

 

CIRCLE: regionalità e autenticità

Martedì 19 ottobre sarà invece la giornata dedicata alla regionalità, con particolare attenzione alla sostenibilità in ambito food. Come migliorare la cooperazione tra l’industria alberghiera e l’agricoltura? Come si creano piccoli circuiti funzionanti tra le imprese che fanno ospitalità e i venditori diretti per offrire agli ospiti di domani un’esperienza unica? Tra gli eventi della giornata anche la finale del Sustainability Award per la categoria Circle, dedicata a prodotti e servizi che secondo i principi del “ciclo chiuso” sono fatti con materiali riciclati e/o riciclabili.

I sette giurati, dopo aver ascoltato i brevi pitches delle aziende partecipanti, decreteranno il vincitore che verrà premiato, assieme ai trionfatori delle altre tre categorie, nella serata del 20 ottobre nell’H1, il nuovissimo cortile interno di Fiera Bolzano.

Martedì 19 sarà inoltre la giornata della proclamazione dei vincitori degli Autochtona Award: Daniele Cernilli (DoctorWine), a capo di una giuria di esperti nazionali e internazionali, assegnerà i premi all’interno delle diverse categorie. A fianco dei tradizionali riconoscimenti tornerà il premio per il “Miglior Vignaiolo Under 40” e due novità: “Miglior Vino Ancestrale” e “Miglior Vino Orange”.

 

DESIGN: architettura sostenibile

Il programma del palco di mercoledì 20 ottobre sarà incentrato sulla certificazione ClimaHotel e sulla sostenibilità negli spazi interni ed esterni tra wellness, architettura del paesaggio e arredamento. Tra gli highlight l’intervento “Il Total Wellness come filosofia vincente per il settore ricettivo” di Alberto Apostoli, architetto e designer, nonché trend setter in ambito “Wellness” a livello internazionale che relazionerà sul rapporto tra benessere e sostenibilità e sulla necessità per l’architettura di emanciparsi dal gesto estetico fine a sé stesso e dalla “forma funzionale” per diventare, invece, un’arte in grado di far star bene le persone. Imperdibile inoltre l’appuntamento “Hotel&Sustainability” e i suoi dialoghi pomeridiani con importanti rappresentanti dell’architettura sostenibile nazionale: da Ermanno Caroppi dello studio lombardo CarbellonCaroppi, fino a Gas Studio che con Parisotto + Formenton Architetti ha progettato Casa di Langa, un resort di lusso sostenibile nato dal recupero di un casolare nelle Langhe.

Non mancherà infine il contributo dell’Agenzia CasaClima che proporrà una serie di brevi incontri dedicati ai ClimaHotel.

 

PIONEERS: ispirazione e passione

Giovedì 21 ottobre l’intero Hotel Connects Stage sarà dedicato a loro: i pionieri della sostenibilità dell’industria turistica locale e nazionale. Imprenditori intraprendenti da tutta Italia e oltre che ispireranno con le loro storie, il loro coraggio e il loro spirito innovativo. A partire dal convegno “Hotel Guest Experience in the Age of Disruption”, durante il quale tre rivoluzionari General Manager del settore alberghiero analizzeranno un nuovo concetto di ospitalità, caratterizzato da un legame più forte e duraturo con gli ospiti. A seguire, nell’ambito di “Hotel fra format innovativi e nuove tendenze”, la presentazione di due modelli di ospitalità curiosi: un letto da cui osservare il cielo stellato e il primo Active Luxury Resort sostenibile dedicato agli appassionati di montagna.

 

 

*

Giovani Albergatori alla fiera Hotel 2021

Anche quest’anno l’associazione “Giovani Albergatori” (HGJ) sarà presente con uno stand alla fiera Hotel 2021. Da lunedì 18 a giovedì 21 ottobre, tutti giovani albergatori e gli interessati al turismo potranno incontrarsi presso lo stand HGJ per discutere e confrontarsi.
“Noi come giovani albergatori vogliamo contribuire allo sviluppo del turismo in Alto Adige, trasmettere il nostro entusiasmo per il settore alberghiero e della gastronomia, svilupparci personalmente e coltivare rapporti con persone che la pensano come noi. E vogliamo fare tutto ciò divertendoci. Ecco alcuni motivi per venire a trovarci al nostro stand durante la fiera”, spiega il presidente HGJ Daniel Schölzhorn.

HGJ lancia un sondaggio
In occasione della fiera Hotel, HGJ lancerà un sondaggio tra i giovani albergatori e ristoratori dell’Alto Adige con l’obiettivo di scoprire quali sfide sono costretti ad affrontare e quali questioni li preoccupano per il futuro. Inoltre, il sondaggio mira a capire quale ruolo i giovani albergatori e ristoratori ricoprono all’interno della propria attività.
“La fiera Hotel 2021 ci offrirà la giusta occasione per lanciare il nostro sondaggio, utile a comprendere quali tematiche siano rilevanti per i giovani operanti nella ristorazione e nell’hotellerie”, spiega il presidente HGJ Daniel Schölzhorn.

Il sondaggio si rivolge a tutti gli esperti di turismo tra i 16 e i 33 anni operanti nel settore alberghiero e della ristorazione in Alto Adige. “Ogni opinione conta. Saremmo quindi felici se tanti giovani albergatori venissero a trovarci in fiera e partecipassero al nostro sondaggio”, dice Schölzhorn.