PROVINCIA DI TRENTO

Giornata dell'Autonomia 2019 - video integrale tv -

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

(Fonte: Maurizio Fugatti) – Nelle aree di sosta presenti lungo la A22 erano impiegati in qualità di addetti alle pulizie alle dipendenze della cooperativa B&B service, 116 lavoratori a tempo indeterminato e 12 lavoratori a tempo determinato, per un totale di 128 addetti. La decisione presa da Autobrennero di affidare la gestione delle pulizie delle aree di sosta direttamente alle società che hanno vinto l’appalto dell’intera area di sosta, chiudendo quindi il contratto con la cooperativa B&B service, inizialmente sembrava prevedere che gli addetti perdessero il posto di lavoro. Le società vincitrici dell’appalto per la gestione delle aree di servizio lungo l’A22, diversamente da quanto sembrava inizialmente, sembra intendano rispettare la clausola sociale, procedendo con la riassunzione dei lavoratori già impiegati da B&B service in qualità di addetti alle pulizie. Sembrerebbe però che le condizioni proposte ai lavoratori, che non hanno ancora firmato il contratto, siano ben differenti da quelle precedentemente in essere con la cooperativa. Le ore di lavoro sarebbero ridotte e sarebbero previsti turni spezzati e poco agevoli. Precedentemente era prevista la copertura di 16 ore in 2 turni, il primo dalle ore 6.00 alle ore 14.00 ed il secondo dalle ore 14.00 alle ore 22.00. Ora invece sarebbero coperte solamente 9 ore con due turni così suddivisi: gli addetti del primo turno lavorerebbero dalle 04.00 alle 06.00 e poi dalle 08.00 alle 10.00, e quelli del secondo turno lavorerebbero dalle 12.00 alle 15.00, dalle 17.00 alle 18.00 e poi dalle 19.00 alle 20.00.

Chiaro è che se così fosse, la riduzione delle ore di copertura del servizio di pulizia e l’istituzione di turni così frammentati metteranno in seria difficoltà i lavoratori, sia per quel che riguarda l’aspetto retributivo che logistico e molto probabilmente provocherà una riduzione della qualità dell’igiene e del decoro dei servizi igienici presenti nelle aree di sosta e quindi una riduzione del servizio offerto a coloro che ne usufruiscono.

Tutto ciò premesso,
si interroga
il Presidente della Provincia
per sapere:

1. Quali siano le condizioni proposte dalle società vincitrici dell’appalto per la gestione delle aree di servizio ai lavoratori già impiegati da B&B service in qualità di addetti alle pulizie;
2. Se si confermi che verrà prevista la riduzione delle ore di copertura del servizio di pulizia e l’istituzione di turni frammentati per gli addetti, come segnalato agli scriventi;
3. Se non si ritenga che se così fosse, la riduzione delle ore di copertura del servizio di pulizia e l’istituzione di turni così frammentati metteranno in seria difficoltà i lavoratori, sia per quel che riguarda l’aspetto retributivo che logistico e molto probabilmente provocherà una riduzione della qualità dell’igiene e del decoro dei servizi igienici presenti nelle aree di sosta e quindi una riduzione del servizio offerto a coloro che ne usufruiscono;
4. Se e come si intenda agire al fine di evitare che i lavoratori siano messi in difficoltà sia per quel che riguarda l’aspetto retributivo che logistico e se e come si intenda agire al fine di garantire che la qualità della pulizia dei servizi igienici delle aree di sosta presenti lungo l’A22 non venga ridotta.
A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta.

 

 

In allegato l’interrogazione:

170116 – INT. A22 – RIDUZIONE ORE E INTRODUZIONE TURNI FRAMMENTATI – MF
AREE