News immediate,
non mediate!

APT VAL DI NON * TURISMO INVERNALE: « CIASPOLE – SCI – ESCURSIONI, UN’OCCASIONE PER SCOPRIRE LE BELLEZZE NATURALI DELLA VALLE PIÙ AMPIA DEL TRENTINO »

Scritto da
16:16 - 11/01/2022

La Val di Non in inverno offre tante possibilità ed esperienze davvero per tutti: dagli atleti alle famiglie, tra sport, divertimento e natura.

Le montagne della Val di Non da sempre sono tra le preferite per organizzare escursioni sulla neve e ciaspolate. Un’occasione per scoprire le bellezze naturali della valle più ampia del Trentino, per praticare sport a contatto con la natura e magari per un ristoro in alta quota in una delle tante malghe aperte anche in inverno.

 

IL PAESAGGIO
Uno dei tratti caratteristici della Val di Non è che la sua montagna è dolce, le escursioni hanno pendenze non troppo impegnative e per questo motivo sono adatte a chiunque abbia un po’ di gamba.
Il fatto che gli itinerari siano facili, però, non vuol dire che siano noiosi. Anche se modeste, le cime di tutto il versante est della valle sono dei balconi panoramici che si affacciano su tutta la Val d’Adige, su Bolzano, su Merano e sulle cime dolomitiche più famose. Nella zona del gruppo montuoso della Maddalene invece i panorami sono più selvaggi e si affacciano sulle grandi cime bianche e appuntite che abbiamo in comune con la vicina Val d’Ultimo, provincia di Bolzano.

 

PASSEGGIATE PER TUTTI
Stare all’aria aperta in inverno è un vero toccasana e per farlo non bisogna per forza praticare qualche sport invernale: in Val di Non ci sono tante passeggiate su neve sempre battuta da fare con i soli scarponcini ai piedi, magari portandosi una slitta.
Questi itinerari battuti sono perfetti per una semplice camminata e per stare all’aria aperta con i bimbi.
Un aspetto importante è che molti di questi percorsi hanno una traccia molto ampia, uno spazio che permette di mantenere le giuste distanze con gli altri escursionisti sul percorso. In ogni caso è importante portare sempre la mascherina e indossarla nel caso in cui le passeggiate siano frequentate.
I Grandi prati della famosa Ciaspolada in Alta Val di Non, il Soleggiato Doss da Spin in Predaia, laPasseggiata sulla neve lungo il pianeggiante Lez di Rumo, la Passeggiata sulla neve dalle Regole di Malosco alla località Paradiso, l’Escursione sulla neve al Rifugio Mezzavia e alla Malga di Romeno, la Passeggiata sulla neve tra i grandi prati di Passo Fresna sopra il paese di Rumo, sono alcuni degli itinerari della Val di Non per camminare sulla neve battuta e godersi l’inverno lontano dalla folla!

 

LA TERRA DELLE CIASPOLE
Il termine “ciaspole”, è un vocabolo del dialetto della Val di Non entrato a far parte del linguaggio comune grazie al successo della gara “La Ciaspolada” che si tiene ogni gennaio in Alta Val di Non e richiama migliaia di persone, sportivi e appassionati.
Le escursioni con le ciaspole sono un’alternativa ideale per gli amanti dei paesaggi innevati, della natura e della tranquillità. Passeggiare con le ciaspole, o ciaspolare, è infatti una pratica oggi molto in voga che permette agli appassionati della montagna, anche non sciatori, di frequentarla anche in inverno.
Ecco alcune delle più belle escursioni con le racchette da neve.

Ciaspolata al panoramico Corno di Tres
Ciaspolata dall’impegno fisco medio che regala però grandi soddisfazioni: dalla cima del Corno di Tres la vista a spazia a 360° e una grande ruota in metallo aiuta a dare un nome a tutte le cime che ci circondano.

Ciaspolata ad anello tra Rumo e il panoramico Passo Fresna
Bella escursione ad anello sopra il paese di Rumo che collega la famosa passeggiata “al Lez” ai grandi e panoramici prati di Passo Fresna, al ridosso del paesino altoatesino di Proves. Si tratta di un’escursione senza difficoltà tecniche e che si svolge tra bosco e prati pianeggianti circondati da un panorama spettacolare su tutta la catena montuosa delle Maddalene.

Classica ciaspolata al maestoso Monte Roen
Il Monte Roen è un classico sia in estate che in inverno. Le pendenze mai eccessive, gli ottimi rifugi lungo il percorso e il panorama a 360° ne fanno un must. Chi non ha allenamento poi può salire il primo pezzo di salita in seggiovia.

Ciaspolata al Lago di Tret con anello al Doss de Solomp
Piacevole escursione invernale che porta al grazioso Lago di Tret, una delle mete preferite sia in estate che in inverno. Il percorso è semplice e non presenta nessuna difficoltà e nei pressi del lago la Malga di San Felice accoglie gli escursionisti con il suo caminetto sempre acceso.

Ciaspolata ad anello al panoramico Monte Penegal
Bella variante ad anello della semplice salita e discesa al monte Penegal. Si parte dalla località Regole di Malosco, famosa per gli ottimi ristoranti che portano in tavola le ricette tipiche della valle.

 

CIASPOLARE CON LE GUIDE
L’ApT Val di Non propone ogni fine settimana l’appuntamento con le racchette da neve accompagnati dalle guide alpine.
Gli itinerari selezionati sono adatti a tutti, anche a chi indossa le “ciaspole” per la prima volta.
I percorsi sono 8, tutti in zone diverse della Val di Non e portano nei luoghi più spettacolari da vedere in inverno: le malghe del Gruppo delle Maddalene, il Monte Roen, il lago di Tret, l’altopiano della Predaia.
I percorsi sono alla portata di tutti e le guide alpine adattano sempre l’itinerario ai desideri e alle capacità dei partecipanti.
Le escursioni di giorno sono in programma la domenica mattina alle 9:30 mentre le escursioni in notturna si svolgono il sabato a partire dalle 17:00. Durante le festività natalizie invece il calendario è molto più fitto.

 

IL CENTRO DEL FONDO
Le piste da fondo “Regole Paradiso” partono dalla località Regole di Malosco, sono di difficoltà medio – bassa e percorrono suggestivi ambienti boschivi e prativi ad un’altezza media di 1350 m.
La prima parte dell’anello è pianeggiante e la seconda un pò più movimentata con piccole serie di dossi. Al momento è agibile un anello di 4 km per tecnica libera.

 

PISTE DA SCI
Le piste della Val di Non non sono i grandi caroselli sciistici famosi in tutta Italia e all’estero. Sono delle piste semplici dove tutti i nonesi hanno imparato a sciare! Gli impianti della Mendola, della Predaia e del Monte Nock sono l’ideale per bimbi e ragazzi o per chi non ha grande dimestichezza con gli sci. Si tratta di piste sicure, non c’è ressa, si può sciare tranquillamente e sono facilmente raggiungibili.
Non mancano comunque tutti i servizi per chi scia: noleggi, scuole di sci, campo scuola per i bimbi e caldi rifugi dove fare pausa. Inoltre chi è in vacanza in Val di Non può approfittare di due ore col maestro di sci gratuite grazie al programma “Neve in Libertà”.

“Neve in libertà”
Attraverso questa iniziativa è possibile imparare a sciare gratuitamente! Chi soggiorna in una delle strutture ricettive socie ApT, ogni sabato da gennaio a marzo, può usufruire di due ore di lezione di sci e di uno skipass, senza pagare nulla. Le piste della Val di Non sono perfette per imparare perché sono poco affollate e hanno la pendenza giusta.

MALGHE APERTE
Altro motivo per cui la Val di Non è meta di escursioni sulla neve sono le tante malghe che restano aperte in inverno. Sono ben 11, alcune sono aperte nel weekend e altre invece sono aperte sempre, tutti i giorni della settimana.

Tutte le informazioni sul sito www.visitvaldinon.it

Categorie Articolo:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.