VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

ANDREA MASCHIO * DECRETO PENALE CONDANNA A CONSIGLIERE SAVOI: « NON RITENGO CHE SIA NOSTRA PREROGATIVA TRASFORMARE LA CRITICA POLITICA IN INSULTO E DIFFAMAZIONE »

(Nota per Agenzia Opinione) * Apprendo dalla stampa -come tutti- dell’opposizione del consigliere provinciale Alessandro Savoi (Lega Trentino) al suo Decreto penale di condanna. Ho ritenuto fino ad oggi di evitare qualsiasi polemica pubblica e credo sia comunque opportuno anche in questa sede mantenere lo stesso profilo.

Mi preme, visto che sono citato dagli organi di stampa, precisare come le illazioni che furono esposte sui social sulla mia professionalità non si limitano a quanto riportato oggi sul giornale. Tali esternazioni di Savoi mi hanno creato una situazione di: danno di immagine professionale e personale, onorabilità e correttezza della mia ex moglie, nonchè riguardo i metodi di assunzione della società Interbrenneno. Reputo tutto ciò un attacco inaccettabile e scorretto.

Prendo quindi atto che tale questione durerà vari anni, ma da “politico”non ritengo che sia nostra prerogativa di amministratori trasformare la critica politica in insulto, provocazione e diffamazione”.

 

*
Andrea Maschio

Capogruppo in Comune a Trento (Onda civica Trentino)