VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

ANCORA ITALIA * GREEN PASS: « MISURA DISCRIMINATORIA E PALESEMENTE ANTICOSTITUZIONALE, DARÀ VITA AD UN VERO E PROPRIO “APARTHEID“ »

Il decreto legge «Green pass» approvato ieri dal Consiglio dei ministri che entrerà in vigore il 6 agosto prossimo e pensato per limitare l’ingresso a bar, ristoranti, piscine, oltre a sagre e fiere, convegni e congressi e tutti gli eventi al chiuso, è una misura discriminatoria e palesemente anticostituzionale, che darà vita a un vero e proprio «apartheid». Oltre al delirio kafkiano di questa nuova misura – il Green pass dovrà essere essere esibito al bar e al ristorante ma non al bancone, tanto per citare un esempio lampante di questo obbrobrio giuridico – rimaniamo basiti dal fatto che il governo scarichi tutto, ancora una volta, su baristi e ristoratori costretti a fare i poliziotti all’interno del loro locale, come se le loro attività non siano già state tartassate a sufficienza negli ultimi due anni, pena sanzioni e chiusure.

Il regime sanitario approda nella sua fase più pericolosa, contro ogni minimo principio di libertà individuale e di democrazia di cui tanti sedicenti democratici che formano la compagine governativa si riempiono la bocca: con il Green pass questo governo sta sputando sulla Costituzione. Come «Ancora Italia» supporteremo la lotta di chi si oppone a questa misura draconiana e autoritaria, un escamotage truffaldino e disonesto che impone un obbligo vaccinale mascherato attraverso un vero e proprio ricatto che mira ad escludere dalla vita sociale chi non intende vaccinarsi.

 

*
Francesco Toscano – Presidente di «Ancora Italia»