VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

ANARCHICI VS FN: CENTRO BRUNO, INACCETTABILE ARRESTO DEI NOSTRI COMPAGNI

(Fonte: Centro sociale Bruno) – L’antifascismo non si arresta. Madda e Stega liberi subito! domani alle ore 11.00 davanti al Tribunale di Trento.

I fatti di sabato in via Manci rappresentano un segnale inequivocabilmente chiaro sull’adattamento di questa città alla dottrina Minniti.

L’utilizzo di due pesi e due misure diversi da parte di questura e istituzioni è evidente da tempo; Trento è solo un tassello del mosaico italiano ed europeo di legittimazione e protezione della violenza neofascista: dal tentato omicidio di due anni fa in via Lampi agli attacchi incendiari a strutture adibite all’accoglienza.

Le innumerevoli aggressioni a danno di antifascisti, studenti, migranti, Lgbt sono all’ordine del giorno a livello nazionale, ma anche nella nostra provincia avremmo numerosi episodi da elencare.

Il concedere spazio all’ostentazione di simboli, pratiche ed ideologie del ventennio non può far altro che farle aumentare a dismisura assieme al laissez-faire di forze dell’ordine e magistratura che si ostinano a lasciare a piede libero, totalmente impuniti, protetti e legittimati i soggetti responsabili.

I fatti di sabato rappresentano l’ennesima conferma dell’avvallo dato dalle forze dell’ordine alla presenza e alla violenza fascista che ancora una volta ha potuto esplicitarsi alla luce del sole in centro città.

È inaccettabile che due compagni siano in stato di arresto.

È inaccettabile trovarsi di fronte ad un abuso di potere da parte della Questura.

È inaccettabile al contempo concedere carta bianca ai fascisti all’interno delle nostre città: di fronte all’emergere di questi rigurgiti non possiamo permetterci di fare nessun passo indietro!

Domani per Madda e Stega si terrà il processo per direttissima e ovviamente saremo al loro fianco.

 

 

 

 

 

 

Foto: Agenzia giornalistica Opinione (© All rights reserved)