VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

AMSA ARCO: AGIRE, SOLIDARIETÀ A MANDELLI NOI SOSTENIAMO LA FAMIGLIA NATURALE

(Fonte: Agire del Trentino) –  Il Coordinamento di Agire per il Trentino dell’Alto Garda intende esprimere solidarietà al consigliere Stefano Mandelli, membro dimissionario del Consiglio di Amministrazione dell’Azienda Municipale Sviluppo Arco (Amsa) del Comune di Arco.

Com’è noto, attraverso le sue dimissioni, Mandelli ha voluto prendere una chiara posizione contro la scelta della giunta in materia di matrimoni e unioni civili, con particolare riferimento al logo pubblicitario del progetto “Wedding in Arco”, ritenuto troppo sbilanciato a favore delle coppie gay, come peraltro anche il relativo video promozionale.

Con tale gesto Mandelli ha dimostrato di non essere disponibile a compromessi e di non accettare che, il valore ed il ruolo della famiglia naturale, venga sminuito dal tipo di promozione che il Comune di Arco intende portare avanti per i matrimoni e per le unioni civili.

Alcuni politici di centro-sinistra riconoscono – purtroppo solo a parole – la famiglia come “materia prima della nostra comunità”, fermo poi osteggiarla nei fatti ed indirizzando le politiche per la famiglia ad una identità indefinita, ovvero senza attribuire ad essa una precisa fisionomia ed utilizzando tale termine a favore di qualsiasi tipo di unione.

Dal momento che ogni individuo è inserito fin dalla nascita nella famiglia, e che quest’ultima – basata sul matrimonio uomo-donna – rende possibile la società attraverso la procreazione responsabile, risulta doveroso riconoscere e salvaguardare la specificità di questa “società naturale”, evitando di equipararla ad altre tipi di unioni.

Ci sembra utile ricordare a tutti, il testo costituzionale, dove all’art. 29, si afferma che “La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio”.

In questa prospettiva, Agire per il Trentino, sgombrando il campo da ogni ambiguità, attribuisce alla famiglia un’identità ben definita, considerandola quale unione di uomo e di una donna aperti alla vita, un bene inestimabile di valori ed educazione civica.

Con fermezza e chiarezza e con un segno distintivo nel mondo dell’odierna politica, Agire per il Trentino si contraddistingue da chi vuole una società “liquida” in cui annullare la famiglia naturale.

 

 

*

Fabiano Gereon
Coordinatore di Agire per il Trentino dell’Alto Garda