News immediate,
non mediate!

Trento: Festival Economia 2024 – Fabio Tamburini Direttore Sole 24 Ore

Gianpiero Lui – Candidato sindaco Rovereto (Tn)

Categoria news:
OPINIONEWS

AGGRESSIONE LUPI MALGA FRATTE: UPT, QUALE PREVENZIONE PER TUTELARE L’ALLEVAMENTO?

Scritto da
15.51 - mercoledì 7 giugno 2017

(Fonte: Upt, Gruppo consiliare Unione per il Trentino) – Il Gruppo Consiliare dell’Unione per il Trentino ha appena depositato una interrogazione a risposta scritta in seguito all’attacco di un branco di lupi avvenuto stamane ai danni di alcuni animali che si trovavano all’esterno di Malga Fratte.

Il Gruppo Upt, interrogando la Giunta ha richiesto quali strategie si intendano mettere in campo il prima possibile per tutelare l’allevamento presente all’alpeggio sui nostri pascoli alpini dall’attacco dei lupi e per garantire modalità sicure di utilizzo dei boschi da parte dei residenti e dei turisti, considerata anche l’apertura della stagione estiva.

Di seguito si riporta testo completo dell’interrogazione; si allegano alcune foto fatte stamattina sul posto.

 

 

 

*

La sicurezza del nostro territorio minacciata dai lupi.

A soli 6 km da Luserna Adagiata sull’altipiano di Vezzena si trova Malga Fratte di proprietà del Comune di Levico costruita nel 1932.

Ospita durante il periodo estivo più di 100 animali, tra mucche, vitelli, cavalli, asini, maiali, capre, ecc. Un vero e proprio paradiso per i bambini che si divertiranno a conoscere tutti questi animali in tutta tranquillità. Oltre a burro e ricotta, in questa malga viene prodotto l’eccezionale Formaggio Vezzena, realizzato con latte crudo e diventato presidio slow food.

Gli animali pascolano in modo turnato e con separazione delle categorie zootecniche per una più razionale utilizzazione del pascolo. Le vacche stanno sul pascolo anche durante la notte, e ritornano alla stalla solo per la mungitura che si esegue in una sala attrezzata. Nei pressi della malga si possono trovare diversi itinerari per delle tranquille passeggiate immersi nella natura.

Queste sono le caratteristiche di Malga Fratte in Vezzena. Rappresentano un ambiente bucolico, agreste, rurale ma soprattutto sicuro. E questo è uno degli elementi che definisce, razionalmente o inconsciamente, la scelta di una location per trascorrere in serenità una breve vacanza in Trentino.

Perché il Trentino è qualificato e propagandato sempre di più come luogo a Marchio Family e la sicurezza nella natura è garantita e sempre più valorizzata nelle nostre strategie di marketing. Un esempio su tutti il divieto di utilizzare i sentieri dei boschi con le biciclette da downhill.

Purtroppo sembra che non tutte le insidie siano valutabili, prevedibili e prevenibili.

Il 7 giugno alle 7 di mattina, infatti, sono stati trovati alcuni asini uccisi e sbranati da un branco di lupi nelle vicinanza di Malga Fratte. I branchi variano molto si va da due soli animali ad oltre trenta. Anche le segnalazioni relative al lupo sono state diverse, con una conferma della presenza di un gruppo familiare dei Lessini e di una coppia dell’alta val di Non.

Ciò sia attraverso foto o video ripresi quasi sempre grazie a foto trappole, sia grazie al rinvenimento di carcasse di ungulati selvatici predati. Due lupi assieme sono stati ripresi anche nella zona di Folgaria ma non vi sono ancora elementi certi che possano far ritenere che si tratti di una coppia.

Alcune segnalazioni sono pervenute anche dall’alta val di Fassa e dalla confinante val Badia (Bz), dove pure sono stati ripresi due lupi assieme.

Sappiamo della grande capacità di spostamento dei lupi che sono in grado di muoversi su di un territorio passando inosservati, anche perché durante le loro migrazioni non hanno bisogno di alimentarsi regolarmente. Gli spostamenti giornalieri del lupo all’interno del suo home-range sono di circa 20-50 km e l’entità degli spostamenti si raddoppia per gli individui in migrazione.

 

 

*

Tutto ciò premesso interrogo la Giunta provinciale per sapere

 

1. Che tipo di strategie preventive e difensive intende mettere in atto per tutelare l’allevamento presente all’alpeggio sui nostri pascoli alpini dall’attacco dei lupi e per garantire modalità sicure di utilizzo dei boschi da parte dei turisti in apertura della stagione estiva.

 

 

 

*

Secondo quanto previsto dal regolamento interno chiedo risposta scritta.

– cons. Gianpiero Passamani –

– cons. Pietro De Godenz –

– cons. Mario Tonina –

 

 

 

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa

Categoria news:
OPINIONEWS
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DELLA FONTE TITOLARE DELLA NOTIZIA E/O COMUNICATO STAMPA

È consentito a terzi (ed a testate giornalistiche) l’utilizzo integrale o parziale del presente contenuto, ma con l’obbligo di Legge di citare la fonte: “Agenzia giornalistica Opinione”.
È comunque sempre vietata la riproduzione delle immagini.

I commenti sono chiusi.