VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

ACLI TRENTINE * REDDITO CITTADINANZA: « IL CAF ACLI È PRONTO AD ASSISTERE I CITTADINI NELLA TRASMISSIONE DELLA DOMANDA »

Reddito di Cittadinanza, il Caf Acli è pronto ad assistere i cittadini nella trasmissione della domanda. Il 1° marzo scorso, a pochi giorni dal via, è stata raggiunta l’intesa tra i Caf e l’Inps sulla trasmissione delle domande di accesso al Reddito e alla Pensione di Cittadinanza.

A fronte della convenzione stipulata, anche il Caf Acli è pronto ad assistere gratuitamente i cittadini che vogliono presentare domanda per il sussidio, a partire dal 6 marzo.

La misura, introdotta dall’attuale governo, andrà a sostituire il vecchio Rei – Reddito di Inclusione – operando sul doppio fronte del sostegno economico alle famiglie meno abbienti e su quello del “recupero” sociale e dell’integrazione lavorativa.

Coloro che vogliono richiedere il Reddito/Pensione di Cittadinanza devono essere in possesso, innanzitutto, di due principali requisiti. Avere la cittadinanza italiana o di paesi della Ue o di un permesso di soggiorno di lungo periodo (per almeno 10 anni al momento della presentazione della domanda, di cui gli ultimi 2 anni in modo continuativo) e un’indicatore Isee inferiore a 9.360 euro.

Grazie alla Convenzione con l’Inps, il Caf Acli diventa uno dei possibili canali a disposizione del cittadino: prima per la compilazione della Dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) prevista per l’ottenimento dell’Isee; poi per la trasmissione all’Inps della domanda di accesso al sussidio. Per prenotare un appuntamento gratuito o avere maggiori informazioni è possibile chiamare il numero unico 0461 277 277.

Il servizio è gratuito e non è richiesta alcuna tessera associativa.