News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

12 AMMINISTRATORI PD TRENTINO * CONGRESSO 2023: « IN 2 GIORNI RACCOLTE 800 FIRME, L’APPELLO SARÀ INVIATO AL PARTITO NAZIONALE CHE DECIDERÀ LA LEGITTIMITÀ DELLA RICHIESTA »

Scritto da
13.26 - giovedì 24 novembre 2022

(Il testo seguente è tratto integralmente dalla nota inviata all’Agenzia Opinione) –

///

In soli due giorni oltre 800 adesioni all’appello per la partecipazione! Più di 800 le adesioni all’appello che chiede di lasciar svolgere anche in Trentino il congresso del Partito Democratico.

L’appello, sottoscritto da decine di amministratori e dirigenti del Partito Democratico, insieme a centinaia di iscritti ed elettori, è stato consegnato alla segretaria del Partito Democratico in occasione dell’assemblea svoltasi nella serata di mercoledì.
Lo straordinario successo dell’iniziativa, oltre le più rosee aspettative, ci faceva ritenere scontato un ringraziamento da parte dei vertici del partito, perché siamo riusciti a intercettare un’importante e positiva voglia di partecipazione.

Ci aspettavamo la constatazione della richiesta di un importante pezzo di questo partito, e la condivisione sul percorso del libero congresso previsto per febbraio. Dispiace per chi ha criticato l’iniziativa definendola “ricorso alle piazze”, a difesa della “democrazia della delega”. Il Pd in cui crediamo è proprio quello che sa coinvolgere e sta nelle piazze, quello della partecipazione, che elegge i suoi rappresentanti attraverso libere elezioni, quando questi terminano il loro mandato, secondo le regole del nostro statuto e della democrazia.

Abbiamo preso atto che l’assemblea, con una maggioranza di 43 favorevoli su 66 aventi diritto al voto, ha deciso di forzare rispetto alle regole previste, chiedendo al Pd nazionale una proroga di se stessa; ringraziamo le 23 persone che non hanno sostenuto questa forzatura, chi con voto contrario, chi dichiarando di non voler partecipare al voto, chi assentandosi e chi addirittura dimettendosi.

L’appello, con le sue 800 adesioni, potrebbe proprio essere intitolato “l’appello della piazza democratica”, per una politica tra le persone, che ricolleghi circoli spesso spenti al territorio circostante.

L’appello – come indicato nel suo stesso testo – sarà ora inviato al Pd nazionale, chiamato ora a decidere rispetto alla legittimità di questa richiesta.

In allegato alcuni degli aderenti all’appello con ruoli amministrativi o di dirigenza dentro il partito.

*

Stefano Mazzoldi – capogruppo PD Consiglio comunale Arco
Alessandro Fedrigotti – consigliere comunale Ledro e componente coordinamento provinciale PD
Giuliano Muzio – consigliere comunale Nomi ed ex segretario provinciale PD
Sacha De Carli – componente coordinamento provinciale PD e segretario PD Alta Rotaliana e Altopiano della Paganella
Domenico Spinella – segretario PD Isera e consigliere comunale Isera
Vera Rossi – vicesindaco Comune di Altavalle e componente coordinamento provinciale PD
Elisa Viliotti – consigliere comunale Baselga di Pinè e componente assemblea provinciale pd
Enzo Latino – presidente del Consiglio comunale di Levico
Giacomo Pasquazzo – consigliere comunale Castel Ivano e componente assemblea nazionale PD
Federico Degasperi – componente assemblea nazionale PD
Andrea Conti – segretario uscente PD Levico
Elia Bombardelli – circolo PD Arco

 

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.