News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS TN-AA

QUESTURA DI BOLZANO * «PREGIUDICATI STRANIERI RUBANO ALL’INTERSPAR ED AGGREDISCONO L’ADDETTO ALLA VIGILANZA, DENUNCIATI»

Scritto da
11.32 - domenica 16 giugno 2024

Nella serata di venerdì giungeva una chiamata alla Centrale Operativa della Questura, attraverso il numero di emergenza “112 NUE” per una segnalazione di un furto in atto presso il Supermercato INTERSPAR di via Buozzi.
Gli equipaggi Squadra “Volanti” della Polizia di Stato, lungo il tragitto per arrivare al Supermercato, nelle immediate vicinanze del luogo segnalato notavano un uomo correre attraversando la strada senza curarsi del traffico, e dall’altra parte della via, un Addetto alla vigilanza che cercava di trattenere un altro individuo. Dopo aver raggiunto e bloccato il fuggitivo, i Poliziotti si avvicinavano all’Addetto alla sicurezza del Supermercato per far luce sull’accaduto:

Quest’ultimo spiegava agli Agenti che i due soggetti – in seguito identificati per tali M.L., algerino di 25 anni, e H.E.M. 29enne di origini marocchine, entrambi senza fissa dimora, in regola con il Permesso di Soggiorno e con numerosi precedenti a loro carico – avevano cercato di superare le casse elettroniche dell’INTERSPAR con gli zaini colmi di merce rubata; l’Addetto, a quel punto, aveva cercato di far aprire loro gli zaini, ma M.L. gli aveva sferrato un violento pugno al volto, procurandogli una ferita al labbro superiore e riuscendo, in tal modo, a scappare prima di essere fermato dai Poliziotti.
Accompagnati in Questura per il prosieguo delle indagini, era qui possibile appurare come a carico di H.E.M. vi era un Divieto di ritorno nel Comune di Bolzano.

Terminate le procedure di Polizia Giudiziaria, i due soggetti venivano denunciati alla Autorità Giudiziaria per i reati di tentato furto aggravato e lesioni personali, mentre H.E.M. anche per il reato di violazione del Foglio di Via Obbligatorio.
In considerazione dell’accaduto e dei precedenti penali riscontrati, il Questore della Provincia di Bolzano Paolo Sartori ha disposto la Revoca del Permesso di Soggiorno nei confronti di entrambi. Nel caso in cui non vi dovessero ottemperare, lascando il nostro Paese entro 14 giorni, verranno considerati clandestini a tutti gli effetti, con la conseguente applicazione delle norme in materia di espulsioni.

“Con sempre maggior frequenza capita che soggetti pregiudicati sorpresi a rubare presso Esercizi Commerciali reagiscano con una violenza spropositata, mettendo in pericolo l’incolumità degli impiegati, degli addetti alla sicurezza e degli Agenti delle Forze dell’Ordine – ha messo in evidenza il Questore Sartori – . Ciò non può essere tollerato, ed è per questo motivo che tali situazioni vengono trattate con la massima severità nell’applicazione degli specifici Provvedimenti previsti dalla legge”.

Categoria news:
OPINIONEWS TN-AA
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DELLA FONTE TITOLARE DELLA NOTIZIA E/O COMUNICATO STAMPA

È consentito a terzi (ed a testate giornalistiche) l’utilizzo integrale o parziale del presente contenuto, ma con l’obbligo di Legge di citare la fonte: “Agenzia giornalistica Opinione”.
È comunque sempre vietata la riproduzione delle immagini.

I commenti sono chiusi.