News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS TN-AA

CARABINIERI – SAN CANDIDO (BZ) * CONTROLLI SUI MEZZI PUBBLICI: «DENUNCIATO CITTADINO AUSTRIACO, PER MINACCIA A PUBBLICO UFFICIALE»

Scritto da
08.09 - domenica 23 giugno 2024

Carabinieri di San Candido: controlli sui mezzi pubblici, cittadino austriaco denunciato. Continuano i controlli sui mezzi pubblici, intrapresi nella provincia di Bolzano, ad opera dei Carabinieri. Anche in Val Pusteria i militari della Compagnia di San Candido stanno effettuando mirati servizi di controllo coordinato nei pressi delle stazioni ferroviarie ed anche a bordo dei treni in transito nel territorio di competenza oltre che accompagnare nei loro viaggi gli utenti dei mezzi urbani presenti su strada.

Infatti con l’arrivo del bel tempo e della stagione turistica, molti sono i fruitori di tali servizi tra residenti e turisti che scelgono i mezzi pubblici ed i treni per muoversi tra le valli della provincia da un centro abitato ad un altro. “.. Numerosi i controlli effettuati – riferisce il Maggiore Simone Carlini, Comandante della Compagnia di San Candido – che non sono finalizzati a sostituire il lavoro di ispettori ed addetti, ma che hanno come intento quello di diffondere sicurezza nel cittadino ed eventuale supporto agli operatori di settore in caso di necessità…”, come infatti accaduto alcuni giorni fa, allorquando una pattuglia della Stazione Carabinieri di Dobbiaco è dovuta intervenire, identificando un cittadino austriaco che, all’atto di un controllo con richiesta del relativo titolo di viaggio da parte degli addetti in servizio presso la società trasporto pubblico SAD, in turno sull’autobus di linea n. 446 con itinerario San Candido – Sesto, si era alterato proferendo nei loro confronti frasi minatorie ed ingiuriose.

Il cittadino austriaco, fermato dai militari è stato immediatamente deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per minaccia ad un pubblico ufficiale, visto che nel caso specifico controllori ed impiegati di settore, rivestono funzioni di incaricati di un pubblico servizio, circostanza per la quale può essere applicato l’articolo 336 del vigente codice penale.

Categoria news:
OPINIONEWS TN-AA
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DELLA FONTE TITOLARE DELLA NOTIZIA E/O COMUNICATO STAMPA

È consentito a terzi (ed a testate giornalistiche) l’utilizzo integrale o parziale del presente contenuto, ma con l’obbligo di Legge di citare la fonte: “Agenzia giornalistica Opinione”.
È comunque sempre vietata la riproduzione delle immagini.

I commenti sono chiusi.