VIDEONEWS & sponsored

(in )

PAOLO VERGNANO (FI) * ROVERETO (TN) « ROVERETO CITTÀ UNIVERSITARIA E MEDICO –  SCIENTIFICA, UNA PROSPETTIVA DA SOSTENERE »

La notizia che la Provincia abbia scelto il sito ex-Ariston a Rovereto per un nuovo e avveniristico Dipartimento di Medicina strumentale è ottima e va nella direzione richiesta da Forza Italia durante tutto il 2020. L’area designata, di proprietà della Provincia, verrebbe in tal modo destinata a creare, così le parole dell’Assessore Spinelli, un ponte universitario tra il mondo ospedaliero e quello industriale presente in Meccatronica.

Le parole dell’Assessore, poi, si sono soffermate anche sul futuro di un Dipartimento interessato anch’esso dal dibattito provinciale: Cibio. Se ormai pare definitivamente tramontata la possibilità di uno spostamento, anche grazie all’immobilismo della Giunta Comunale di Rovereto che si è fatta precedere – o ha lasciato il passo – da Trento, il nostro coordinamento crede fermamente nella possibilità di svilupparne spazi e collegarlo con il futuro Dipartimento di Medicina.

Per farlo abbiamo proposto di utilizzare l’area di Manifattura Domani che potrebbe ospitare non solo le attività che non trovano spazio a Trento ma, ed è quello che ci preme di più, le nuove aree di interesse della ricerca genomica, che sarà sempre più di interesse vista l’attuale pandemia e la necessità futura di nuovi siti di ricerca nell’ambito non solo vaccinale.

Tale sviluppo deve avvenire contemporaneamente all’organizzazione del Dipartimento di Farmacia che coprirebbe la necessità di un’area di oltre 2 milioni di persone in 6 provincie di 3 regioni.

Tutto ciò, sommato all’eccellenza ormai storica del Dipartimento di Scienze Cognitive, darebbe a Rovereto un futuro certo all’interno della ricerca sanitaria a livello mondiale.

 

*

Paolo Vergnano

Responsabile dipartimento sanità – Forza Italia Trentino