News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LETTERE AL DIRETTORE

PAOLO MARIO BUTTIGLIERI * GELOSIA: « IN ALCUNI CASI PUÒ ARRIVARE AL FEMMINICIDIO, QUANDO QUALCUNO VI ATTRAE VERIFICATE SE AMA SE STESSO ALTRIMENTI STATENE ALLA LARGA »

Scritto da
06.06 - venerdì 08 aprile 2022

Molti pensano che un po di gelosia sia positiva, significhi che il partner è interessato a noi. Si è interessato, ma a che cosa? Quando la persona con cui abbiamo un rapporto sentimentale manifesta gelosia, significa che ha paura. Ma paura di cosa? Cosa rappresentiamo noi per lui? Noi siamo una fonte di affetto…per lui indispensabile. Perché indispensabile? Semplicemente perché lui non ama se stesso e quindi è in carenza di affetto e pertanto il nostro affetto va a coprire il suo bisogno di d’affetto.

In altre parole siamo la sua droga. E se ci allontaniamo da lui o rivolgiamo la nostra attenzione a qualcun altro in lui scatta la gelosia, la paura di rimanere in astinenza.

In alcuni casi la gelosia può arrivare al femminicidio: un uomo che non ama se stesso è alla disperata ricerca di una donna che lo ami per coprire quella carenza, quella sua incapacità di amare se stesso.

In conclusione un uomo troppo bisognoso di voi, del vostro affetto e geloso è una mina vagante che potrebbe sconvolgere la vostra vita, togliervi la libertà e anche la vita.

Quindi aprite bene gli occhi. Quando qualcuno vi attrae verificate se ama se stesso. E se non ama se stesso…state alla larga e se proprio non riuscite a stare alla larga vuol dire che anche voi non amate voi stesse e siete in cerca di guai.

 

*

Paolo Mario Buttiglieri

Categoria news:
LETTERE AL DIRETTORE

I commenti sono chiusi.