VIDEONEWS & sponsored

(in )

INNOCENZO COPPOLA * DIRIGENTE PAT: « DOPO 35 ANNI FINISCE LA MIA ESPERIENZA NEL PROGETTONE, SONO STATI ANNI IMPEGNATIVI E BELLISSIMI »

Dopo 35 anni finisce la mia esperienza nel Progettone. Ho iniziato nell’1986 come giovane neo-laureato nel “progetto speciale per l’occupazione” e di certo non mi immaginavo di rimanerci così a lungo, passando per tutti i ruoli fino a divertarne Dirigente.

Sono stati anni impegnativi ma bellissimi. Credo che il “progettone”, per il Trentino, sia stata e rimanga una esperienza eccezionale e unica a livello nazionale .

Per mezzo del “progettone” è cambiato il volto del Trentino, sono state create le piste ciclabili, realizzati percorsi escursionistici come il sentiero della Pace, costruiti parchi ricreativi ed aree verdi in ogni Comune , ripristinate frane e cave dismesse, contribuito all’apertura di musei, biblioteche, mostre culturali, per non parlare degli allestimenti di grandi e piccoli eventi e, potrei continuare, perché l’elenco sarebbe lunghissimo.

Il “progettone” è stato definito non a caso la “multiutility” della Provincia . e questo grazie ad una visione multidisciplinare che ha visto coinvolti funzionari preparati e motivati . Non va dimenticato poi il ruolo del mondo della cooperazione . Attraverso le cooperative di lavoro e sociali vengono assunti i lavoratori espulsi dai processi produttivi.

Dalla crisi occupazionale della metà degli anni 80 ad oggi sono transitati e portati alla pensione migliaia di lavoratori e lavoratrici . Nel 2018 sono state superate le 2000 unità di lavoratori coinvolti.

E proprio ai lavoratori del “progettone” , spesso, in maniera del tutto superficiale,mal giudicati, va il mio pensiero ed un sincero ringraziamento : Ho incontrato tra loro, persone eccezionali, ricche di umanità, dalle quali ho ricevuto molto e per le quali ho avuto il piacere di impegnarmi per garantire un’occupazione e restituire quella dignità che spesso la perdita del lavoro ti porta via.

Chiudo con l’auspicio che questa idea nata ai tempi del compianto assessore all’ambiente Walter Micheli venga mantenuta, magari migliorandola, ma fatta proseguire nel solco che tanti buoni frutti ha fatto nascere.

 

*
Enzo Coppola