VIDEONEWS & sponsored

(in )

COMITATO ” VICINI MAGNIFICA COMUNITA DI FIEMME ” * MALGA LAGORAI: « LETTERA AL COMUNE DI TESERO, ” NON VENGA CONCESSA LA DEROGA CHE LA TRASFORMEREBBE IN AGRITURISMO ” »

Cari teserani, cari Amministratori di Tesero, mi rivolgo a voi con la preghiera di considerare la pesante responsabilità che avete in questo momento. Parlo della ristrutturazione della Malga Lagorai, su cui sta per essere da voi assunta la decisione finale sul progetto presentato dalla Magnifica Comunità e che trasforma la malga in un ristorante-rifugio. La malga è fatiscente e ha sicuramente bisogno di un intervento di recupero. Tuttavia il progetto che si vuole approvare snaturerà la valle. Trasformata la malga in rifugio, il Cermìs la inserirà nei propri programmi pubblicitari favorendone la frequentazione di massa, i gestori esigeranno che sia consentito l’accesso motorizzato, insomma si creeranno le condizioni per una forte antropizzazione che determinerà il degrado della Val Lagorai.

A fronte di questa perdita permanente e irreversibile, quali sarebbero i vantaggi per la popolazione, per i Vicini? Nessuno.

Perché l’investimento sarà in perdita, come ha ammesso anche la Magnifica Comunità che si è impegnata a pagare un gestore. Perché, come ammesso dallo Scario, la malga-rifugio non ha a che fare con il “trekking Translagorai”. Di certo non esiste una valutazione dei costi e dei possibili ricavi. Ancora più grave, è che non esista un piano per lo smaltimento dei reflui, a pochi metri dal Lago di Lagorai: solo per questo l’approvazione del cambio d’uso sarebbe una scelta irresponsabile. Per non parlare dell’assenza, nel progetto, degli impianti elettrici, idrici, di riscaldamento.

Tanti Vicini hanno chiesto che il restauro della malga sia conservativo e preservi il patrimonio storico dei Vicini. Purtroppo da parte della Magnifica Comunità non è stata data alcuna valutazione sulle criticità e sulle proposte alternative che sono state formulate da più parti negli ultimi due anni.

Ci piacerebbe che ai nostri Amministratori importasse il ruolo culturale che la malga può avere, la possibilità di tenere vivi i mestieri antichi, e con ciò diventare anche un’attrazione per un turismo intelligente. Abbiamo invece paura che la scelta di spendere 750mila euro per farne un ristorante nasconda altre motivazioni. Il progetto ha tanti contro e pochi pro. Tuttavia né la Provincia, né la Comunità hanno voluto spiegare l’accanimento e la fretta per creare una struttura turistica ricettiva da cui non ci si attendono ricavi economici, ma che andrà a compromettere una delle valli più belle e il più grande lago che dà il suo nome a tutta la catena montuosa.

Mi appello alla vostra intelligenza, alla vostra comprensione, al vostro rispetto per figli e nipoti ai quali mi auguro che consegnerete la Val Lagorai intatta, bella e selvaggia come è sempre stata e come vi è sempre piaciuto trovarla.

Alla cortese attenzione degli amministratori comunali di Tesero.
In riferimento al progetto di Malga Lagorai e in previsione di una prossima approvazione nel consiglio comunale:con le nostre firme chiediamo che la struttura della nostra Magnifica Comunita di Fiemme,adibita da sempre alla pastorizia,”radice del nostro passato”,non venga snaturata come “struttura ricettiva”,quindi chiediamo non venga concesso il cambio d uso.
In merito alle osservazioni ,dal punto di vista tecnico chiediamo che i complementi mancanti siano rimessi in discussione alla cittadinanza.

Le nostre osservazioni non possono limitarsi alle strutture murarie,ma a tutto ciò che ne deriverà dal punto di vista ambientale e dal grande sfregio culturale e storico che ne conseguirà.

Di fronte a questa responsabilità che voi avete..chiediamo un approfondita riflessione.Chiediamo maggiore chiarezza nell esporre la decisione,perché la definizione data dalla signora sindaca Elena Ceschini alla serata pubblica dello scorso 16 settembre:”bivacco custodito”..letteralmente non da nessun riscontro interpretativo,se non come agriturismo o rifugio..strutture di grande impatto nelle zone poco antropizzate come la val Lagorai.

Ringraziamo per l attenzione e fiduciosi che agirete dettati da conoscenza e coscienza.
Seguono le nostre firme di Vicini alla Magnifica Comunita di fiemme

Oltre che da residenti e da alcuni ospiti che soggiornano da lungo tempo nella nostra valle.