VIDEONEWS & sponsored

(in )

ALTRA TRENTO A SINISTRA * REGISTRO PARALLELLO – RESIDENZA RICHIEDENTI ASILO: ZANNINI, « DOPO 6 MESI NON È ANCORA STATO AVVIATO »

Alla fine di gennaio in Consiglio Comunale è passata a maggioranza una mozione, presentata dal gruppo consigliare che io rappresento l’Altra Trento a Sinistra, per l’istituzione di un registro parallelo per la residenza dei richiedenti asilo. Infatti dall’ approvazine dei decreti (in)sicurezza salviniani anche nella nostra città i richiedenti asilo sono invisibili e gli vengono negati dei diritti costituzionali. Ho atteso qualche mese per via della pandemia, un’emergenza sanitaria enorme, ma essendo passati sei mesi mi chiedo cosa aspetta il Comune a adenpiere a un’atto approvato dal Consiglio.

Questa amministrazione che spesso si dice attenta agli ultimi ha ignorato fino ad oggi un atto votato a maggioranza dal Consiglio Comunale, il registro è un primo passo per rendere più visibili degli esseri umani che hanno i nostri stessi diritti. Sono sconcerato da questa lentezza che è poco rispettosa di chi come me ha presentato la mozione ma anche di tutti i richiedenti asilo che vivono nel nostro capoluogo. Sollecito l’ Assessore Chiara Maule responsabile degli uffici dell’anagrafe a far partire al più presto il registro parallelo, la serietà di un’amministrazione si vede dalla capacità di mettere in atto cio che il Consiglio approva.

 

*

Jacopo Zannini Consigliere Comunale

Altra Trento a Sinistra