MINISTERO DIFESA - AERONAUTICA MILITARE ITALIANA

Frecce Tricolori - sorvolo su città di Trento 25/5/2020

Piante lungo via S. Giorgio, il Comune ne ripristini l’integrità e la funzione originaria.

– lettera al direttore –

Egr. direttore,

il tratto iniziale di via S. Giorgio è costeggiato lateralmente da piante di grosse dimensioni (site in terreno privato) che con la loro crescita, essendo molto vicine al muro che delimita la strada, ne hanno pregiudicato l’integrità strutturale.

Già a fine 2019 due di quelle piante hanno portato al collasso del muro. Ciò ha condotto alla chiusura della strada, causando non pochi disagi alla popolazione residente a causa della cantierizzazione (tutt’ora presente) e del taglio delle due piante incriminate.

Ciò che preoccupa maggiormente i residenti, che giornalmente transitano su quel tratto di strada, è una grossa pianta a monte del tratto indicato, sempre dislocata in prossimità del muro e che lo ha già danneggiato strutturalmente in maniera importante.

Il timore di un cedimento improvviso del muro e le preoccupazioni che una pianta di dimensioni così importanti possa sradicarsi a causa di fenomeni atmosferici importanti come quelli che si sono abbattuti sulla nostra provincia nel 2018 sono insiti nei residenti.

Si ritiene importante sottolineare anche il fatto che il codice civile all’ art. 892 prevede che le piante d’ alto fusto debbono avere una distanza di almeno 3 metri dal confine, oltre alla strategia messa in atto sulle strade provinciali che prevede il taglio di tutte quelle piante potenzialmente pericolose per la sicurezza degli utenti.

Per questi motivi, nel mio ruolo di Consigliere circoscrizionale del Centro storico – Piedicastello, ho chiesto al Sindaco e alla Giunta comunale di adottare tutti quegli accorgimenti consentiti dal Codice Civile, dalle normative e regolamenti comunali, al fine di mettere in sicurezza via S. Giorgio ripristinandone al contempo l’integrità e la funzionalità originaria.

 

*

Cons. Alfonso Larentis – AGIRE per il Trentino