VIDEONEWS & sponsored

(in )

AGIRE PER IL TRENTINO – LETTERA AL DIRETTORE * “PONTE SUL SARCA: “ORA DANNO LA COLPA AL PONTE, ERA STRESSATO”

Agire per il Trentino. Lettera al Direttore. Ponte sul Sarca, “Ora danno la colpa al Ponte: era stressato.”

Gentile direttore, in merito al Ponte sul Sarca, ceduto lo scorso 9 agosto, si sarebbero fatti dei passi in avanti: infatti la Giunta provinciale di Trento ha firmato un documento di transazione con alcune aziende in modo da evitare contenziosi.

Nessuna ammissione di colpa, nessuna cifra, ancora un mistero il cedimento; anzi ad un certo punto si è cercato pure di dare la colpa al Ponte perché era stressato, senza farsi mancare poi la sana dose di politichese. Intanto i cittadini attendono giustamente delle risposte su un’opera pubblica che hanno pagato di tasca loro.

Non si sa ancora con certezza quando riaprirà il Ponte, come non si sanno tantissime altre cose, alcune vecchie ed altre nuove: perché si vuole by-passare la giustizia? I lavori forse rallenterebbero, ma è anche vero che dalle aule giudiziarie potrebbe emergere qualcosa di dispiacevole per qualcuno come delle gravi responsabilità penali.

E non sarebbe una novità che le istituzioni locali non hanno intenzione di cercare la verità dal momento che perdono tempo con atteggiamenti insensati, come ad esempio chiamare “iene” chi stava semplicemente documentando in modo gratuito la situazione che per forza o per amore rappresenta un fallimento per la politica e la pubblica amministrazione.

Altro fattore curioso: secondo la cronaca locale, tra mandante e mandatario dei lavori sul Ponte, costati quasi 10 milioni di € ed iniziati negli anni 2000, sarebbe in corso una vertenza giudiziaria sulle responsabilità del cedimento; sarà interessante vedere come andrà a finire, sempre che durante il procedimento non intervenga qualche burocrate di turno con un’altra magica transazione.

 

*

Sergio Manuel Binelli
Coordinatore organizzativo di Agire per il Trentino