VIDEONEWS & sponsored

(in )

ZENI (PD) – INTERROGAZIONE * SANITÀ: « ALL’OSPEDALE DI BORGO VALSUGANA IL DAY HOSPITAL ONCOLOGICO È SOSPESO? »

(Il testo seguente è tratto integralmente dalla nota inviata all’Agenzia Opinione) – Ad alcuni pazienti oncologici della Valsugana, è stata comunicata la sospensione del servizio di “day hospital” oncologico presso l’Ospedale di Borgo Valsugana per un periodo di due settimane compreso fra la fine del mese di maggio e gli inizi di giugno. Si tratta di una decisione probabilmente collegata alla difficilissima situazione del reparto di Medicina del nosocomio valsuganotto – reparto centrale e strategico per il funzionamento dell’ospedale e del Pronto Soccorso – che pare vedrà “perdere”, a causa di pensionamenti e trasferimenti, ben cinque medici assegnati allo stesso.

A fronte di quest’enorme problema, il Consigliere provinciale del Partito Democratico del Trentino, Luca Zeni, ha depositato oggi un’interrogazione in Consiglio provinciale allo scopo di sapere se la notizia della prossima cessazione di attività da parte di ben cinque medici assegnati al reparto di Medicina dell’ospedale di Borgo Valsugana sia corrispondente al vero; se la Giunta provinciale non ritenga il reparto di Medicina uno degli elementi chiave di una struttura ospedaliera e quali interventi si sono messi in atto fino ad ora per garantire l’organico di tale reparto; se è vero che vi sarà una sospensione temporanea del servizio di “day hospital” oncologico a Borgo Valsugana ed infine, quale sia la programmazione e le prospettive della rete oncologica del territorio e se disservizi come quelli qui denunciati sono coerenti con i ripetuti annunci della Giunta provinciale circa il potenziamento degli ospedali di valle.

 

*

Ospedale di Borgo: mancanza di medici in medicina e sospensione day hospital oncologico, quali le prospettive della rete oncologica?

 

Una buona rete oncologica dovrebbe avere la possibilità di interagire costantemente con tutte le strutture del sistema ospedaliero, riconoscendo la necessità di concentrare alcune prestazioni più complesse e di garantire servizi essenziali come quelli legati all’oncologia più possibile vicino al paziente.

La gestione del day hospital oncologico è affidata ai reparti di medicina dei singoli ospedali e, quando si verificano difficoltà in una struttura, non sempre si può far conto su di una rete capace di garantire il miglior servizio al cittadino.

Risulta allo scrivente consigliere che in questo momento presso l’ospedale di Borgo Valsugana vi sia una situazione molto difficile a Medicina e Pronto Soccorso a causa della carenza di medici: pare infatti che nel prossimo periodo verranno a mancare ben 5 medici, a causa di alcuni trasferimenti e pensionamenti ed anche il Direttore dell’Ospedale sembra ormai prossimo alla pensione.

Una delle attività più importanti che vengono garantite ai cittadini della Valsugana è il day hospital oncologico. Risul però che sia stato comunicato ai pazienti del medesimo come, probabilmente per le settimane poste a cavallo fra la fine maggio e gli  inizi giugno, il servizio verrà sospeso, obbligando gli ammalati a recarsi a Trento, con un disagio notevole per persone spesso molto fragili. In ogni caso ed al di là della possibile sospensione del servizio, rimarrà comunque la necessità di un potenziamento, nei prossimi mesi, del servizio di Oncologia dell’Ospedale di Trento, per garantire un servizio di qualità a Borgo.

La miglior qualità dei servizi sanitari per i cittadini non transita sul terreno complesso delle strutturazioni degli ospedali di valle come fossero policlinici, ma garantendo servizi essenziali come l’assistenza oncologica vicino a casa ed è grave che si registrino situazioni di così marcata assenza di medici proprio in un reparto chiave per ogni struttura ospedaliera, come quello di Medicina.

Tutto ciò premesso si interroga la Giunta provinciale per sapere:

1) se corrisponda al vero che ben 5 medici hanno cessato o cesseranno l’attività nei prossimi mesi presso il reparto di Medicina dell’ospedale di Borgo Valsugana;

2) se non si ritenga che il reparto di Medicina sia uno degli elementi chiave in una struttura ospedaliera e quali interventi si sono messi in atto per garantire il pieno organico del reparto;

3) se corrisponda al vero che vi sarà una sospensione temporanea del servizio di day hospital oncologico a Borgo Valsugana e che comunque nei prossimi mesi dovrà essere coinvolta Oncologia, già molto impegnata sul resto dell’attività;

4) quale sia la programmazione e la prospettiva della rete oncologica trentina;

5) se tali disservizi siano coerenti con gli annunci ormai ripetuti da anni sul potenziamento degli ospedali di valle.

 

Ai sensi del Regolamento si richiede risposta scritta

 

*

Luca Zeni