News immediate,
non mediate!

ZANETTI (SI PUÒ FARE!) – QUESITO AL SINDACO DI TRENTO * SICUREZZA: « QUALI MISURE ULTERIORI SI INTENDONO METTERE IN ATTO PER TUTELARE UNA ZONA SENSIBILE QUALE L’AREA GIOCHI DI PIAZZA DANTE? »

Scritto da
15:15 - 23/02/2021

Spaccio nell’area giochi di Piazza Dante. Risale a pochi giorni fa l’ennesimo episodio legato allo spaccio di stupefacenti consumatosi all’interno del parco di Piazza Dante e -per di più- in una zona che dovrebbe essere maggiormente protetta per la presenza di giochi per i bimbi.

Come riportato dalla stampa locale, veniva arrestato un pusher nell’area giochi della tristemente famosa piazza cittadina, che in precedenza pare avesse nascosto droga nel terreno adiacente.

Il fatto sembrerebbe non essere una novità: anche nei mesi scorsi veniva segnalato l’occultamento di eroina vicino ai giochi per bambini.

E’ evidente il rischio che tali pratiche potrebbero comportare per bambini e genitori frequentanti l’area o, quantomeno, desiderosi di farlo in sicurezza.

Come può essere accettabile il fatto che in un’area sensibile e normalmente dedicata a famiglie venga nascosta della droga e si consumino scambi sotto gli occhi di bambini e genitori, oltre che dei passanti?

Non viene messo in discussione il costante lavoro delle Forze dell’Ordine nella lotta agli stupefacenti, ma dopo tali fatti è doveroso prestare ancora maggiore attenzione e valutare ulteriori provvedimenti di garanzia e tutela di quelle zone sensibili e a rischio nelle quali minori e famiglie sono soliti trascorrere il tempo.

Si allega testo della Domanda di attualità.

 

*

Silvia Zanetti

Consigliere Comunale di Trento

 

 

*

OGGETTO: spaccio nell’area giochi di Piazza Dante

Risulta alla scrivente che nella giornata del 16 febbraio 2021 la stampa locale riportava l’ennesimo grave fatto consumatosi all’interno del parco di Piazza Dante e per di più in un’area che dovrebbe essere maggiormente protetta per la presenza di giochi per bimbi.

Mi riferisco alla nota vicenda dell’arresto di un pusher che nell’area dei giochi dei bambini aveva nascosto della droga e veniva poi bloccato dagli agenti nell’atto della vendita di un pezzo di hashish ad un uomo – nell’area giochi-.

Il resto della merce veniva rinvenuto sotto terra, già pronto per lo spaccio.

Sempre la stampa riporta che il mese scorso era stata occultata eroina, sempre vicino ai giochi dei bambini, con i rischi che ciò comporta per chi frequenta l’area.

La sottoscritta consigliera

chiede al Sindaco e all’assessore competente di sapere:

consapevole dell’operato delle Forze dell’Ordine nella lotta allo spaccio di stupefacenti, quali misure ulteriori si intendono mettere in atto per tutelare una zona sensibile quale l’area giochi di Piazza Dante dedicata a bimbi e famiglie e nella quale non può essere accettabile venga nascosta droga e si consumino scambi sotto gli occhi di bambini e genitori.

*

Consigliere Comunale di Trento Silvia Zanetti

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.