ACLI TRENTINO - "IO PARTECIPO"

INCONTRO CON VINCENZO PASSERINI, «LA LEZIONE DI GIUSEPPE DOSSETTI»

(diretta video Hd da sede Acli Trento - via Roma)

Il Torneo Internazionale Pulcino d’Oro, per la sua VI edizione, si appresta a fare un ulteriore grande salto di qualità. L’evento calcistico riservato ai calciatori della categoria Pulcini, cresciuto anno dopo anno, riparte dai Tornei Regionali del Pulcino, lanciati nella passata annata, con nuove tappe in Italia e in Europa, allargando ulteriormente i propri orizzonti: dopo l’Inghilterra ora raggiunge anche la Germania. L’esito dei Tornei Regionali porterà le migliori società dilettantistiche italiane e straniere a sfidare, da giovedì 18 a domenica 21 giugno in Trentino – Valsugana, i top club professionistici italiani e stranieri. Il numero dei team che prenderanno parte alla fase internazionale aumenta, da 48 a 64 squadre, con la presenza di un qualificato lotto di squadre professionistiche. Dodici quelle presenti alla passata edizione, ovvero le portoghesi Porto e Sporting Lisbona, gli inglesi del Leeds United e del Sunderland, i top team italiani Inter, Juventus, Roma, Hellas Verona, Torino, Venezia, Parma e Südtirol.

All’interno del Comitato Organizzatore, presieduto da Sandro Beretta e Renzo Merlino, si lavora alacremente alla pianificazione di quello che è diventato il più importante torneo di calcio in Italia per la categoria Pulcini, cioè per bambini dell’età compresa tra gli 8 e i 10 anni. È stata la forte richiesta di partecipazione pervenuta da società di tutta Italia a stimolare gli organizzatori a impegnarsi nei tornei regionali scegliendo, per struttura e qualità, società partner in grado di gestire questi eventi. Queste – al termine dell’evento – hanno immediatamente espresso il forte desiderio di poterlo riproporre di nuovo nelle proprie strutture.

Dall’Alto Adige fino alla Sicilia, passando per il Veneto, il Friuli e il Trentino, senza tralasciare la capitale Roma per il Lazio e la grande novità di Milano per la Lombardia, centinaia di team e migliaia di bambini scenderanno in campo nelle fasi regionali al via fra poche settimane. In Inghilterra – vera e propria patria del calcio – la società partner Leeds United, avvicinatasi tantissimo al Pulcino d’Oro dopo aver ospitato il primo evento inglese “in casa”, ha voluto ripetere la felice esperienza organizzando il secondo Torneo inglese del Pulcino, al via con un lotto di partecipanti di prim’ordine come Arsenal, Leicester, West Ham, Aston Villa, solo per citarne alcune; tutte desiderose di strappare il pass per la fase internazionale di Levico Terme.

Successivamente le prime grandi novità di questa edizione, con i Pulcini in campo in Baviera, per il primo Torneo di selezione tedesco e in Lombardia, a Milano, un’altra grande città che si lega ad una manifestazione in continua espansione.

 

*

La formula del Torneo
Il tabellone è stato studiato ad hoc dal presidente del Comitato organizzatore Renzo Merlino per dare modo a tutte le squadre partecipanti di giocarsi fino alla fine la possibilità di vincere un trofeo, incontrando formazioni dello stesso livello nelle fasi conclusive del torneo.

VI TORNEO INTERNAZIONALE PULCINO D’ORO
U.S. Levico Terme – Andrea Scalet 347 659 7188 | torneo@pulcinodoro.eu | www.pulcinodoro.eu
La prima fase a gironi della competizione è necessaria per decretare le quattro teste di serie che andranno ad aggiungersi alle dodici “card” assegnate ai club professionistici. I successivi gironi di orientamento stabiliranno le squadre qualificate che si aggiungeranno alle sedici teste di serie per concorrere al Pulcino d’Oro. Questi ultimi determineranno la composizione degli otto gironi finali denominati Pulcino d’Oro, Pulcino d’Argento, Pulcino di Bronzo, Pulcino Gialloblù e Pulcino Arcobaleno, suddiviso a sua volta in quattro gironi: Pulcino Arcobaleno rosso, bianco, azzurro e verde. La novità del 2020 è l’assegnazione di un premio alla migliore squadra dilettante che si confronterà con i top club.
Ci sarà anche una seconda parte del torneo, con le rimanenti trentadue squadre che concorreranno per aggiudicarsi il trofeo Pulcino d’Oro World League.

 

*

Un mondo più green

Per la sesta edizione il Torneo Pulcino d’Oro vuole lasciare un impatto positivo a livello ambientale, diminuendo in maniera importante il proprio impatto sul territorio per lasciare un’impronta ecologica significativa. Per questo motivo il Pulcino d’Oro 2020 potrà vantare anche il marchio Eco-eventi del Trentino, oltre alla certificazione 100% energia pulita di Dolomiti Energia.

Lo scopo del Comitato Organizzatore è quello di diffondere tra i bambini un messaggio di rispetto per l’ambiente, limitando l’utilizzo di plastica monouso, ed optando per l’uso di energia pulita, riducendo al massimo gli sprechi. Per questo motivo verrà regalata a tutti i baby calciatori una speciale borraccia, ideata da Wd Lifestyle, azienda di Levico Terme in grande espansione, da conservare anche come gadget e quindi preziosa per limitare l’uso di contenitori in plastica.

 

*

Un evento all’insegna dei grandi numeri

A rendere l’idea della portata del Trofeo Internazionale Pulcino d’Oro sono i numeri: a partire dalle 350 squadre partecipanti, per un totale di 5.600 giovani calciatori che daranno vita a una manifestazione che avrà una durata complessiva di 25 giorni, tra fasi regionali e fase internazionale. L’evento è orientato al futuro, con l’obiettivo di farsi importante veicolo promozionale dei valori propri dello sport e del territorio, forte di un gruppo di oltre 200 volontari che si sono messi a disposizione con la loro gratuita professionalità per garantire i massimi standard organizzativi alla kermesse giovanile.

 

*

L’INTER È A CACCIA DEL QUINTO ALLORO

NELL’ALBO D’ORO ANCHE CESENA E SPORTING LISBONA

Inter, Juventus, Roma, Torino, Hellas Verona, Parma, Leeds United, Sporting Lisbona e Porto. Sono alcune delle grandi protagoniste delle passate edizioni del Torneo Internazionale Pulcino d’Oro che nel 2015 – al debutto – premiò i romagnoli del Cesena; poi spazio al poker dei neroazzurri dell’Inter, con il club meneghino che ha iscritto per quattro anni consecutivi il proprio nome nell’albo d’oro del torneo, dal 2016 al 2019; nel 2017 la vittoria nerazzurra fu condivisa con i portoghesi dello Sporting Lisbona, a pari merito sul gradino più alto del podio in quell’occasione, conclusione ideale di un evento che mira a esaltare i veri valori dello sport.

Chi succederà nel 2020 all’Inter? Come sempre il lotto delle concorrenti sarà ricco e qualificato. Lo scorso anno furono dodici le formazioni di società professionistiche presenti in Trentino: oltre ai nerazzurri, giocarono sui campi di “Viale Lido” a Levico Terme anche i portoghesi dello Sporting Lisbona e del Porto, gli inglesi del Leeds United e del Sunderland e altri top club italiani, come Juventus, Roma, Torino, Parma, Venezia, Hellas Verona e Südtirol Alto- Adige.

Per l’edizione 2020, la partecipazione al Torneo si annuncia ancora più qualificata, con i baby calciatori che potranno dunque avere la straordinaria occasione di confrontarsi e vivere un’esperienza unica con i pari età di alcune delle società più prestigiose del panorama calcistico italiano e mondiale. Dall’Inghilterra, oltre al Leeds United, potrebbero approdare in Valsugana altri club prestigiosi che parteciperanno al Torneo inglese del Pulcino: si tratta di Arsenal, Aston Villa, West Ham, Leicester, Newcastle, formazioni di spicco della Premier League, il campionato più seguito al mondo.

Ecco una delle caratteristiche che distingue il Torneo Internazionale Pulcino d’Oro: essere diventato in poco tempo internazionale e così prestigioso da offrire l’opportunità al grande mondo del calcio dilettantistico di confrontarsi con quello professionistico, creando i presupposti per un momento di scambio e di crescita, sia sotto il profilo umano che dal punto di vista più strettamente sportivo.