News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

URZÌ (COMMISSARIO FDI TRENTINO) * AMMINISTRATIVE ITALIA: « LEZIONE STRAORDINARIA ANCHE PER NOI, IL CENTRODESTRA VINCE DOVE È UNITO SU PROGRAMMA ALTERNATIVO ALLA SINISTRA »

Scritto da
17.15 - lunedì 13 giugno 2022

Una lezione straordinaria anche per il Trentino: il centrodestra vince dove è compatto, unito su un programma, chiaramente alternativo alla sinistra e ad ogni altra espressione politica che non sia integrata con tutte le anime e le forze componenti lo schieramento che fa perno su Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia.

I dati elettorali in tutta Italia confermano questo fondamentale presupposto su cui Fratelli d’Italia in Trentino non ha mai avuto dubbi: è solo mantenendo saldo lo schieramento alternativo alla sinistra, senza compromessi con le forze che con la sinistra hanno condiviso sciagurate stagioni di governo locali, che si può offrire una alternativa amministrativa importante e fortemente sostenuta dai cittadini.

I primi dati elettorali sono quindi lo sprone a ridefinire immediatamente il contorno programmatico entro cui collocare la futura coalizione di governo per i prossimi cinque anni in Provincia di Trento.

Perché il centrodestra vince anche quando offre una proposta politica chiara e non ambigua agli elettori, propone una squadra di amministratori credibili e una idea di società nella quale credere e su cui poter investire.

Il caso esemplare di Verona ci dice anche come dividere la coalizione del centro destra fa un favore alla sinistra. Ovviamente ora a Verona ci si aspetta il ri-compattarsi delle forze per il ballottaggio. Ma in provincia a Trento non esistono doppi turni, bisogna vincere con una squadra di governo al primo e unico turno confermando la volontà di essere in discontinuità con la stagione precedente di governo del PD con il Patt.

Il mondo autonomista è già ampiamente rappresentato nella coalizione e merita la sua piena valorizzazione. Ma gli ideali autonomisti sono presenti anche in tutte le componenti politiche nazionali che da Fratelli d’Italia alla Lega a Forza Italia hanno la piena consapevolezza dell’opportunità che l’autonomia concede al territorio che non può essere dispersa a favore della sinistra che ne ha fatto solo terreno di conquista per interessi di parte e personali.

Avanti allora! Perché il successo è già scritto, ora bisogna solo lanciare segnali univoci alla cittadinanza del Trentino che si aspetta chiarezza, non il giorno prima delle elezioni ma già nei propositi attuali delle attuali componenti politiche della maggioranza. Fratelli d’Italia lavorerà per l’unità e forza del Centrodestra con un programma alternativo a chi ha governato prima del 2018, dal Pd a tutti coloro che dal Pd non hanno mai voluto distaccarsi completamente lasciandogli le porte aperte.

 

*
Alessandro Urzì commissario provinciale e FDI Trentino e consigliere regionale

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.