LE DINAMICHE DI ESCLUSIONE TRA I RAGAZZI A SCUOLA E SUI NUOVI MEDIA. Gestirne gli effetti e creare un clima inclusivo
Lunedì prossimo l’incontro di approfondimento promosso dal Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive

Lunedì 1 aprile alle 16. Rovereto, Sala conferenze della Fondazione Caritro (Piazza Rosmini, 5)

L’esclusione è una dinamica meno visibile e i suoi effetti negativi vengono spesso sottovalutati. Tuttavia, oggi i possibili contesti di esclusione per ragazzi e adolescenti si sono moltiplicati, dalla scuola fino al mondo dei social network.

Cos’è davvero l’esclusione e quali sono le sue dinamiche? In che modo possiamo favorire un clima inclusivo e come possiamo intervenire quando invece l’esclusione è già in corso? nell’incontro promosso dal Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive saranno affrontati questi temi, per aiutare insegnanti, genitori ed educatori a capire e gestire meglio questa dinamica invisibile, a partire dai risultati di un progetto di ricerca nelle scuole medie, finanziato dalla Fondazione Caritro.

Interverranno Maria Paola Paladino e Susanna Timeo del Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive dell’Università di Trento e Paolo Riva del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Milano-Bicocca.

L’evento è riconosciuto per la formazione continua degli insegnanti.