VIDEONEWS & sponsored

(in )

UNITRENTO * CANDIDATURE: « CINQUANTA LISTE IN CORSA PER LE ELEZIONI STUDENTESCHE, URNE APERTE IL 24 E IL 25 NOVEMBRE »

Urne aperte il 24 e il 25 novembre. Per la prima volta sarà telematico il voto per il rinnovo delle rappresentanze di studenti e studentesse negli organi dell’Ateneo. Sono 144 i posti da ricoprire. Hanno ottenuto l’ammissione ufficiale le candidature di cinquanta liste per un numero complessivo di 251 persone. Eletti ed elette resteranno in carica per il mandato 2020-2022

Voto telematico per il rinnovo delle rappresentanze studentesche negli organi dell’Università di Trento per il mandato 2020-2022. Gli studenti e le studentesse esprimeranno le proprie preferenze da remoto, attraverso una piattaforma predisposta ad hoc. È la prima volta che accade. L’opzione è stata decisa nel rispetto delle misure di sicurezza adottate per contenere il contagio.

Le urne elettroniche saranno aperte il 24 e il 25 novembre. Le elezioni si svolgeranno con liste tra loro concorrenti, a sistema proporzionale.
Sono complessivamente 144 le cariche da rinnovare. Sono 11, infatti, le persone da eleggere negli organi centrali: Senato accademico (2 rappresentanti), Comitato paritetico per il diritto allo studio e la valorizzazione del merito (4), Cda Opera universitaria (3) e Commissione sport (2). La comunità studentesca è chiamata, inoltre, a rinnovare 133 rappresentanze nelle strutture accademiche dei propri corsi di studio (consigli di dipartimento, consigli di centro e collegi di area didattica).
L’elettorato attivo è costituito da studenti e studentesse iscritti/e, in corso e fuori corso, o in attesa di laurea triennale, nell’anno accademico 2020/2021.

Verso il voto

Nella prima fase si è provveduto al deposito di nome e simbolo delle liste e all’inserimento di candidati/e delle liste. Per candidarsi era necessaria l’iscrizione da non più di quattro anni per i corsi di laurea triennale; da non più di tre in quelli di laurea magistrale; da non più di 6 anni per i corsi di laurea a ciclo unico. La raccolta delle candidature è avvenuta via web nelle scorse settimane.

Il secondo atto ha riguardato la sottoscrizione delle liste con studenti e studentesse che hanno trasmesso il proprio appoggio a chi intendevano sostenere: servivano almeno 40 firme per le candidature negli organi centrali e almeno 15 per le candidature relative agli organi delle strutture didattiche.
Il terzo momento ha visto, ieri, la Commissione elettorale centrale riunita per verificare la conformità delle liste depositate. Non hanno superato l’esame per difetto dei requisiti previsti due liste e sette candidature individuali che erano state depositate. Alla fine hanno ottenuto l’ammissione ufficiale le candidature di cinquanta liste per un numero complessivo di 251 persone.

Le urne elettroniche saranno aperte il 24 e il 25 novembre. Le elezioni avverranno mediante liste tra loro concorrenti, a sistema proporzionale, secondo il metodo matematico inventato dallo studioso belga Victor D’Hondt nel 1878 per l’attribuzione dei seggi nei sistemi elettorali che scelgono il proporzionale.
Tutte le informazioni sulle elezioni con il decreto di indizione, l’estratto del Regolamento generale che le disciplina, l’elenco di candidati/e e altri documenti sono disponibili alla pagina: