“PROVITA E FAMIGLIA“ ONLUS

VIDEOINTERVISTA AL PRESIDENTE ANTONIO BRANDI

Focus su: Aborto in caso di stupro - Malformazioni genetiche - Embrione - Associazione - Campagne Pro Vita

UniCredit, deliberata la prima operazione di compravendita di bonus fiscali in Trentino. Supportato un cliente privato detentore di circa 28 mila euro di crediti fiscali rinvenienti da lavori di ristrutturazione.

A oggi, sul totale delle pratiche in valutazione presso la banca, circa la metà proviene dal Nord Est.

A circa un mese di distanza dalla piena operatività delle misure contenute nel Decreto Rilancio (dal 15 ottobre 2020 è possibile comunicare all’Agenzia delle Entrate l’opzione della cessione o dello sconto in fattura del superbonus 110% e degli altri bonus edilizi), UniCredit annuncia di aver portato a termine in Trentino la prima operazione di supporto alla clientela in questo territorio.

Più nello specifico si tratta di un’operazione che ha coinvolto una controparte privata, intenzionata a effettuare lavori di ristrutturazione su due appartamenti attigui di sua proprietà. Nel dettaglio il cliente ha ricevuto un’apertura di credito e contestualmente ha sottoscritto un mandato alla cessione del credito d’imposta nei confronti della banca, circa 28 mila euro, così che il controvalore della compravendita del credito fiscale maturato possa permettere l’estinzione diretta della linea concessa. In questa maniera è stato possibile attualizzare immediatamente i flussi di compensazione del suddetto “Bonus Casa”, altrimenti generati in 10 anni.

A oggi, sul totale delle pratiche in valutazione presso UniCredit, circa la metà (il 43%) proviene dal Nord Est.

Luisella Altare, Regional Manager Nord Est di UniCredit dichiara: “UniCredit ha messo tempestivamente a disposizione dei propri clienti servizi dedicati e prodotti finanziari per usufruire in modo rapido e conveniente delle misure contenute nel Decreto Rilancio. Questo, insieme a una massiccia azione di formazione della nostra rete commerciale e di informazione di tutti i soggetti, privati, imprese e liberi professionisti, potenzialmente interessati al tema, ci permesso essere immediatamente operativi e di permettere ai nostri clienti di avviare in tempi stretti i lavori di riqualificazione ed efficientamento energetico del proprio patrimonio immobiliare. Accompagnare un settore strategico come quello dell’edilizia, una leva forte dal punto di vista economico e sociale (pensiamo alle filiere, ai posti di lavoro), ci consente di dare un contributo sostanziale al rilancio economico e ambientale di questo territorio”.