VIDEONEWS & sponsored

(in )

UILTEC TRENTINO ALTO ADIGE SÜDTIROL * CRM MATTARELLO: DI CHIARA, « DOLOMITI AMBIENTE NON HA PROTETTO GLI ADDETTI E SONO PARTITE LE AGGRESSIONI »

Dolomiti Ambiente non ha protetto gli addetti ai Crm e sono partite le aggressioni. Lo avevamo detto. Sono frasi che nel 2021, in merito alla salute ed alla sicurezza dei lavoratori non dovrebbero più pronunciarsi e che non vorremmo mai dire.

In una lettera del 3 Aprile 2019 scritta per tutelare i lavoratori dei Centri di Raccolta ed indirizzata all’allora Sindaco Andreatta, all’Assessore con delega Ambientale Bungaro e alla Dolomiti Ambiente avevamo scritto testuali parole “chiedono un incontro con le Signorie Vostre, per chiedere un intervento solido e risolutivo da parte degli organi competenti dato che all’azienda è stata segnalata più volte senza alcun esito. Si chiede ciò onde evitare che nel proseguo delle minacce si possa passare ai fatti che possano pregiudicare l’incolumità fisica e psicologica dei dipendenti stessi.”
La lettera è consultabile dalla diffusione stampa locale dei giorni successivi.

Nel tempo intercorso da allora gli interventi di Dolomiti Ambiente sono stati nulli, in quanto avere un presidio con vigilanza è secondo l’azienda troppo costoso, di conseguenza ha deciso di installare dei semplici semafori non funzionanti davanti all’ingresso e delle telecamere non funzionanti.

Questo è quello che Dolomiti ha fatto per intervenire sui lavoratori che con forza avevamo richiesto di difendere, di mettere nelle condizioni di andare al lavoro in sicurezza, di tornare a casa. Abbiamo appena appreso di almeno due aggressioni avvenute nel 2021 presso i Cantieri di Igiene Urbana negli scorsi mesi, l’ultima delle due appena due giorni fa nel cantiere di Mattarello dove sono dovuti intervenire i soccorsi sanitari e le forze dell’ordine.

Chiediamo a questo punto che intervenga il nuovo Sindaco Ianeselli, il quale ha la delega nel settore ambientale per intervenire con delle soluzioni risolutive di un problema che non può protrarsi oltre. Nei confronti di Dolomiti Ambiente valuteremo qualsiasi azione utile a far sentire la voce dei lavoratori ivi compreso un’astensione collettiva.

 

*
Giuseppe Di Chiara
Segretario Settore Elettrico Gas-Acqua ed Ambiente Trentino Alto Adige Südtirol
U.I.L.T.E.C. – UIL