VIDEONEWS & sponsored

(in )

UIL TRENTINO E ITAL-UIL TRENTO * FONDO VITTIME AMIANTO: « NUOVE MODALITÀ EROGAZIONE RENDITA MALATTIA PROFESSIONALE, AGGIORNAMENTO INDENNITÀ “UNA TANTUM” 10.000 EURO PER MESOTELIOMA »

La legge di bilancio 2020 del 30 dicembre n.178 prevede sostanziali novità in merito al Fondo nazionale Vittime Amianto.

In particolare dal 1° gennaio 2021, la prestazione aggiuntiva del Fondo Vittime Amianto sulle rendite Inail costituite, viene erogata unitamente al rateo della rendita Inail. Tale prestazione aggiuntiva, corrisposta mensilmente, come la rendita INAIL, è cumulabile con altre prestazioni ed esente da Irpef. Questa prestazione aggiuntiva, che nel 2020 era pari al 20% della rendita, ma veniva erogata fino ad esaurimento delle risorse stanziate a Bilancio, dal 2021 sì ridotta al 15% della rendita di riferimento, ma diventa fissa, non più legata allo stanziamento annuale, che quasi mai era sufficiente al pagamento per tutto l’anno di riferimento. Per il mese di gennaio 2021 l’erogazione della rata è stata sospesa, in attesa della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, ma sarà recuperata a conguaglio nei mesi successivi.

L’altra novità riguarda l’indennità una tantum, in favore di chi ha contratto il MESOTELIOMA per cause ambientali o per esposizione familiare, a lavoratori impegnati nella lavorazione dell’amianto, come specificato in premessa, diventa una prestazione di carattere strutturale.

Per tutti gli eventi accertati dal 1.1.2021, verrà corrisposta l’indennità una tantum di 10.000 (diecimila) euro.
Inoltre cambiano e vengono fissati nuovi termini di decadenza, che passano a tre anni invece dei sei mesi in precedenza previsti. Pertanto la domanda può essere presentata entro tre anni dall’accertamento della malattia (data diagnosi) dagli interessati, ma anche dagli eredi.

Pertanto consigliamo tutti coloro che avessero contratto il MESOTELIOMA dal febbraio 2017, di contattare il Patronato ITALUIL di Trento telefonicamente allo 0461/376180 o per mail a [email protected] per presentare istanza di riconoscimento della prestazione “una tantum”.

 

 

*

 

Walter Alotti – Segretario Generale UIL del Trentino

Paola Urmacher -Responsabile ITALUIL del Trentino