News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

UIL TRENTINO – ALOTTI * VICENDA L’ADIGE: ” ENNESIMA PROVA DELLA DEBOLEZZA E SUBALTERNITÀ AL SÜDTIROL DELLA CLASSE IMPRENDITRICE E DEL SISTEMA TRENTINO “

Scritto da
22.07 - mercoledì 25 luglio 2018

Vicenda L’Adige: ennesima prova della debolezza e subalternità della classe imprenditrice e del sistema trentino al Sudtirol.

La Uil del Trentino, in relazione alla vicenda editoriale regionale conclusasi nelle ultime ore, esprime grande preoccupazione, soprattutto riguardo al quadro democratico locale, per la quasi totale concentrazione in un unico grande operatore (Athesia) altoatesino, della libera stampa trentina.

Rimangono le eccezioni del recentemente ridimensionato dorso locale del Corriere della sera e di qualche agenzia d’informazione on line o radio televisiva che con grande difficoltà, e spesso con il decisivo contributo pubblico, comunque proseguono la propria ormai ridotta attività indipendente.

Per la Uil inoltre si realizza una ulteriore debacle dell’imprenditoria trentina che, nonostante le forti politiche di supporto pubbliche degli ultimi decenni, manifesta la sua conclamata inadeguatezza nell’assumere ruoli primari anche nel mercato trentino.

Dopo aver lasciato il campo bancario locale ai gruppi nazionali (comprese ora le Casse rurali) ed ai sudtirolesi (esempio la forte crescita Sparkasse) si sgombera il campo pure nell’editoria.

Con l’augurio, da sindacalisti, che non ci siano pure ripercussioni occupazionali, anche solo nel medio periodo, restiamo ad osservare come evolverà un’imminente campagna elettorale, già confusa e complessa di suo, in cui sarà decisivo il ruolo della libera stampa e l’opportunità di tutte le parti in campo a presentare finalmente i propri programmi ed a ragionare di cose reali e concrete, una volta terminata la giostra, stucchevole, dei possibili leader candidati presidenti.

 

*
Walter Alotti
Segretario Generale Uil del Trentino

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.