Dalla stampa locale del 15 agosto, apprendiamo che l’Assessore Spinelli abbia già in mente un piano strategico per l’efficientamento del personale della Provincia con tempistiche da velocista. Ci fa piacere della novità, dato che da tempo immemore chiediamo lumi in merito e su quale sia il pensiero della nuova Giunta rispetto ai problemi che le strutture della Pubblica Amministrazione accusano da anni.

Ad oggi non ci risulta nessuna condivisione della revisione del sistema Provincia, anche se più volte, come detto, abbiamo segnalato con richieste d’incontro, all’attenzione del Presidente della Giunta dott. Fugatti, Assessori e Dirigenti di riferimento, come anche portato ai tavoli di APRAN la situazione, senza mai risposte concrete.

La UIL FPL rimarca e concorda sulla necessità di affrontare l’annoso problema, ma nella ferma certezza che tutte le riorganizzazioni debbano in primis avere come base di partenza una visione d’insieme con al centro chi eroga effettivamente i servizi. La Provincia per la sua complessità nei Dipartimenti, necessita di un piano di riorganizzazione mirato ad aumentare la qualità nei servizi erogati, qualità che non può sicuramente passare nella paventata riduzione del personale. L’esodo del personale, senza successiva sostituzione, sta continuando a creare disservizi organizzativi, con difficolta dei lavoratori ad evadere anche l’ordinario di tutti i giorni.
La “macchina Provincia” va revisionata certamente, ma con sostituzioni ad ok e non certamente togliendo pezzi necessari ad offrire prestazioni di primo livello ai cittadini.

La UIL FPL si augura che l’Assessore Spinelli con delega allo Sviluppo, voglia a breve presentare il proprio piano di ristrutturazione organizzativa alle OO.SS., per l’inizio ufficiale di un percorso difficile, ma non impossibile se all’interno di esso si terrà conto dell’esigenze dei lavoratori che rappresentiamo.

 

*

La Segretaria Provinciale UIL FPL Enti Locali
Marcella Tomasi