PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Covid-Free (6 puntata format Tv)

***

ASSOCIAZIONE TRANSDOLOMITES

Intervista al Presidente Massimo Girardi

(Progetto Ferrovia Avisio - Mobilità di valle - Trasporto Brt)

IL PRESIDENTE

Visto il proprio decreto 30 aprile 2020, n. 12, che dispone per il TRGA di Trento le misure per contenere gli effetti dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, emanato anche in attuazione del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 (Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19), successivamente convertito con modificazioni con l. 24 aprile 2020, n. 27;

Preso atto che le misure organizzative contenute in tale decreto nonché quelle del proprio decreto n. 9 del 20 marzo 2020 già a suo tempo emanato in materia, riprendono quelle già disposte per effetto del proprio precedente decreto n. 7 del 12 marzo 2020 e in ordine alle quali, ai sensi dell’art. 3, comma 2, del d.l. 8 marzo 2020, n. 11 è stato già espresso parere favorevole dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari con nota APPS prot. n. 42871 dd. 12/3/2020 ed è pervenuto il riscontro senza sostanziali rilievi da parte del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Trento (nota prot. in entrata TRGA-TN dd. 12/3/2020), nonché dall’Ordine degli avvocati di Rovereto (mail di data 12/3/2020) e dalla Camera amministrativa di Trento (mail di data 11/3/2020);

Considerato che gli uffici del TRGA – Sede di Trento sono regolarmente sanificati dal personale addetto alle pulizie dopo ogni giornata di apertura degli uffici, e che sono stati forniti gli strumenti di protezione personali (mascherine, gel disinfettanti), in modo da garantire al personale medesimo le idonee misure di sicurezza sanitaria e di prevenzione del contagio.
Gli utenti che accedono al TRGA devono rispettare le misure di sicurezza previste per l’accesso agli uffici (mascherina e distanziamento);

Considerato, inoltre, che per tutto il personale che rientra nella sede del Tribunale è stato riservato per la propria attività di servizio un ufficio con unica postazione di lavoro e che, come da avviso esposto nell’atrio di ingresso conformemente a quanto già disposto per tutti gli uffici della Provincia autonoma di Trento non è consentito l’accesso all’edificio al personale con una temperatura corporea superiore a 37,5° o che manifesta gli altri sintomi correlabili al COVID19, e che tale divieto si applica anche se sono state riscontrate analoghe sintomatologie nei confronti dei familiari conviventi;

Ritenuto di prescrivere a tutto il personale in servizio presso la sede del Tribunale, conformemente alle vigenti misure di ordine generale imposte per la prevenzione dei contagi, l’uso della mascherina protettiva per bocca e naso, l’altrettanto costante lavaggio delle mani o l’utilizzo dei guanti a protezione delle stesse, nonché il permanente rispetto della distanza di almeno un metro da tutte le altre persone presenti;

Ritenuto di poter consentire, a decorrere dal 3 giugno 2020, l’accesso ai propri uffici da parte dei magistrati in servizio presso il TRGA, Sede di Trento esclusivamente durante l’orario di servizio del personale amministrativo ivi in servizio e con l’obbligo di osservare tutte le prescrizioni di ordine generale per la prevenzione dei contagi vigenti per il personale medesimo, dianzi richiamate;

Ritenuta la necessità di confermare fino a nuove eventuali disposizioni l’attuale orario di apertura al pubblico degli uffici, delegando comunque al Segretario Generale, ove ne riconosca la necessità, ogni facoltà per una diversa organizzazione dell’ accesso all’edificio limitatamente alle maestranze che attualmente provvedono ai lavori di restauro delle opere d’arte in esso presenti, nonché al personale della Soprintendenza per i Beni culturali della Provincia autonoma di Trento incaricati della vigilanza sui lavori medesimi e ai rappresentanti della Famiglia Lodron, proprietaria dell’omonimo Palazzo destinato a sede di questo Tribunale;

Ritenuta inoltre la necessità di confermare le vigenti prescrizioni impartite al fine di prevenire il pericolo di contagi durante l’accesso del pubblico agli uffici del TRGA – Sede di Trento nelle more della riattivazione della piena funzionalità della Sede stessa, e in particolare l’obbligo per tutti coloro che a qualsiasi titolo sono autorizzati ad accedere agli uffici di osservare le misure di sicurezza al riguardo stabilite (utilizzo della mascherina e rispetto del distanziamento dalle altre persone);

Ritenuta – altresì – la necessità, nel perdurante regime transitorio dei processi amministrativi attualmente in vigore, di conformare l’attività giurisdizionale al testo delle modificazioni e integrazioni allo stato apportate all’art. 84 del d.l. 17 marzo 2020, n. 18 convertito con modificazioni dalla l. 24 aprile 2020, n. 27 per effetto dell’art. 4 del d.l. 30 aprile 2020, n. 28 e delle sue disposizioni applicative, provvedendo in particolare alla modifica degli orari di convocazione delle camere di consiglio e delle udienze pubbliche tenute secondo tali disposizioni eccezionali al fine di consentire ai magistrati con un ragionevole lasso di tempo, l’esame delle note di udienza eventualmente depositate dalle parti in via telematica entro il perentorio termine delle ore 09.00 stabilito dall’art. 4, comma 1, del predetto d.l. n. 28 del 2020;

Ritenuto di confermare le disposizioni precedentemente impartite per il funzionamento della Commissione per l’esame delle istanze di patrocinio a spese dello Stato con la precisazione che le sue sedute avvengono con modalità telematica con collegamento da remoto sino alla data del 31 luglio 2020, salva l’emanazione di ulteriori e diverse disposizioni.

Fatta per il resto salva la valutazione della situazione in relazione alla sua evoluzione al fine di eventualmente adottare ulteriori misure organizzative a’ sensi e per gli effetti dell’art. 84, comma 3, del d.l. 17 marzo 2020, n. 18, e fatto salvo comunque il necessario adeguamento alle ulteriori e diverse misure precauzionali che saranno eventualmente dettate in materia per effetto di ulteriori disposizioni di legge o di regolamento, ovvero di provvedimenti emanati dall’Autorità governativa, dal Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa, dal Segretariato generale della Giustizia amministrativa, dalla Provincia autonoma di Trento e dalla competente Autorità sanitaria;

– Visto l’art. 87 del codice del processo amministrativo e l’articolo 11 delle relative norme di attuazione;
– Visti l’art. 31 legge n. 186 del 1982 (Ordinamento della giurisdizione amministrativa e del personale di segreteria ed ausiliario del Consiglio di Stato e dei tribunali amministrativi regionali) e l’art. 15 della delibera C 18 gennaio 2013;

– Visto l’art. 87, comma 3, del d.l. 17 marzo 2020, n. 18 convertito con modificazioni con l. 24 aprile 2020, n. 27;
– Visto l’art. 4 del d.l. 30 aprile 2020, n. 28;
– Vista la l.p. 13 maggio 2020, n. 3;

DECRETA

  1. 1)  A partire dalla data di sottoscrizione del presente decreto e sino all’emanazione di ulteriore e diverso provvedimento, gli uffici del TRGA di Trento restano aperti al pubblico dal lunedì al venerdì con consueto orario dalle 8.30 alle 12.00.
  2. 2)  Nell’orario di apertura al pubblico è garantita la presenza in sede del Tribunale del Segretario generale e di almeno due unità di personale, secondo la programmazione e le disposizioni di servizio disposte dal Segretario generale del TRGA di Trento.
  3. 3)  Non è consentito l’accesso all’edificio al personale con una temperatura corporea superiore a 37,5° o che manifesta gli altri sintomi correlabili al COVID19. Tale divieto si applica anche se sono state riscontrate analoghe sintomatologie nei confronti dei familiari conviventi.
  4. 4)  È fatto obbligo a tutto il personale in servizio presso la sede del Tribunale, di indossare la mascherina protettiva per bocca e naso, di provvedere al costante lavaggio o disinfezione delle mani o all’utilizzo di guanti a protezione delle stesse e di mantenere permanentemente la distanza di almeno un metro da tutte le altre persone.
  5. 5)  Il personale che non opera presso la sede svolge la propria attività lavorativa in modalità di smart working, secondo le disposizioni vigenti per il personale dalla Provincia autonoma di Trento, garantendo la propria reperibilità nella fascia obbligatoria oraria di servizio dalle ore 8.30 alle ore 12.30.
  6. 6)  Durante l’orario di apertura degli uffici del TRGA, Sede di Trento, è consentito l’accesso agli uffici medesimi da parte dei magistrati ivi in servizio, che sono tenuti all’osservanza delle prescrizioni di cui ai punti 3) e 4) del presente decreto.
    1. 7)  Sino all’emanazione di ulteriore e diverso provvedimento, si applicano le seguenti misure organizzative già disposte per effetto del proprio precedente decreto n. 9 del 20 marzo 2020 e in ordine alle quali, nella vigenza dell’art. 3, comma 2, del d.l. 8 marzo 2020, n. 11 è stato già espresso parere favorevole dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari con nota APPS prot. n. 42871 dd. 12/3/2020 ed è pervenuto il riscontro senza sostanziali rilievi da parte del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Trento (nota prot. in entrata TRGA-TN dd. 12/3/2020), nonché dall’Ordine degli avvocati di Rovereto (mail di data 12/3/2020) e dalla Camera amministrativa di Trento (mail di data 11/3/2020):
      1. a)  l’accesso agli uffici è consentito esclusivamente agli utenti che devono svolgervi attività urgenti, connesse con la coltivazione di un ricorso.
      2. b)  per l’accesso ai servizi del Tribunale, gli utenti devono previamente comunicare telefonicamente negli orari di apertura al pubblico o in via telematica le ragioni dell’urgenza; se la richiesta non può essere soddisfatta in via telematica, gli uffici fissano il giorno e l’ora di accesso al Tribunale e le misure ritenute necessarie per evitare forme di assembramento.
      3. c)  al Segretario Generale del TRGA, Sede di Trento, è delegata, ove necessario, ogni facoltà per una diversa organizzazione dell’accesso all’edificio limitatamente alle maestranze che attualmente provvedono ai lavori di restauro delle opere d’arte in esso presenti, nonché al personale della Soprintendenza per i Beni culturali della Provincia autonoma di Trento incaricati della vigilanza sui lavori medesimi e ai rappresentanti della Famiglia Lodron, proprietaria dell’omonimo Palazzo destinato a sede di questo Tribunale.
    2. 8)  È fatto comunque obbligo a tutti coloro che accedono all’edificio del Tribunale di indossare la mascherina protettiva per bocca e naso e di mantenere permanentemente la distanza di almeno un metro da tutte le altre persone. È messo a disposizione dell’utenza appositi presidi per la disinfezione delle mani.
    3. 9)  L’accesso non è comunque consentito alle persone con temperatura corporea superiore a 37,5° o che manifestano gli altri sintomi correlabili al COVID19. Tale divieto si applica anche se sono state riscontrate analoghe sintomatologie nei confronti dei familiari conviventi.
    4. 10)  Di prendere atto che – allo stato – sino alla data del 31 luglio 2020 per la trattazione delle cause si applicano le disposizioni di cui all’art. 84, comma 5, del d.l. 17 marzo 2020, n. 18 convertito con modificazioni dalla l. 24 aprile 2020 n. 27 e ulteriormente modificato

      dall’art. 4, comma 1, del d.l. 30 aprile 2020, n. 28, e che alle parti, nonché al Presidente del TRGA, Sede di Trento, competono le facoltà previste dal predetto art. 4, comma 1, seconda parte e seguenti del predetto d.l. n. 28 del 2020 e delle conseguenti misure applicative disposte con decreto del Presidente del Consiglio di Stato 22 maggio 2020, con allegati, recante “Regole tecnico-operative per l’attuazione del processo amministrativo telematico, nonchè per la sperimentazione e la graduale applicazione dei relativi aggiornamenti”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, serie generale, n. 135 del 27 maggio 2020.

      Si applica – altresì – il “Protocollo d’intesa udienze da remoto ex art. 4 d.l. 28/2020” stipulato in data 25 – 26 maggio 2020 tra la Giustizia amministrativa, l’Avvocatura dello Stato, il Consiglio Nazionale Forense, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma e le Associazioni specialistiche degli avvocati amministrativisti e il cui testo è consultabile e scaricabile dal sito istituzionale della Giustizia amministrativa www.giustizia-amministrativa.it

      Per la rimessione in termini prevista dal medesimo comma 5, penultimo e ultimo periodo seguita a provvedere il collegio in camera di consiglio con ordinanza emessa ai sensi degli artt. 33, comma 1, lett. b) e 36, comma 1, cod. proc. amm.
      11) È assicurato ai sensi dell’art. 74 e ss. del t.u. in materia di spese di giustizia (d.P.R. 30 maggio 2002, n. 115), l’esame delle istanze di patrocinio a spese dello Stato da parte dell’apposita Commissione istituita presso il TRGA, Sede di Trento, le cui sedute sino alla data del 31 luglio 2020 dovranno svolgersi – salvo diverse e ulteriori disposizioni – in modalità telematica con collegamento da remoto per il tramite della segreteria del Tribunale, la quale provvederà alla relativa verbalizzazione.

      12) Sino alla data del 31 luglio 2020 le camere di consiglio e le udienze pubbliche tenute con le modalità di cui al precedente punto 10) avranno rispettivamente inizio alle ore 9.30 e alle ore 10.00.
      13) Di dare atto che dalla data di sottoscrizione del presente del presente decreto cessa l’applicazione dei decreti presidenziali 20 marzo 2020, n. 9 e 20 maggio 2020 n. 15 che sono sostituiti dal presente decreto, con riserva di emanazione di ulteriori disposizioni ove imposte dall’autorità governativa, dal Consiglio di Presidenza della Giustizia amministrativa e dalla competente autorità sanitaria.

      Ai sensi dell’art. 84, comma 3, del decreto legge n. 18 del 2020, questo decreto è trasmesso per il prescritto parere alla competente autorità sanitaria provinciale e al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Trento, nonché per opportuna informazione e consultazione all’Ordine degli Avvocati di Rovereto e alla Camera amministrativa di Trento. Esso è comunque efficace dalla data del 4 maggio 2020.

      Il presente decreto è comunicato a cura della segreteria del TRGA al Commissariato del Governo di Trento, al Questore di Trento, alla Provincia autonoma di Trento, all’Azienda provinciale per i servizi sanitari, ai Consigli degli Ordini degli avvocati di Trento e di Rovereto, all’Avvocatura distrettuale dello Stato di Trento, alla Camera amministrativa di Trento nonché al Comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri preposto alla tutela dell’ordine pubblico durante le sedute del TRGA. Il presente decreto è, inoltre, pubblicato sul sito internet della Giustizia amministrativa e ne sarà data notizia anche agli organi di informazione locali.

      Trento/Trieste, 1 giugno 2020

      Il Presidente Dott. Fulvio Rocco

      2020_16 udienze da remoto Covid_signed