VIDEONEWS & sponsored

(in )

TRENTINO MARKETING * VAL DI FIEMME A LINEA BIANCA (RAIUNO): « NELLA PUNTATA DEL 27 FEBBRAIO SI PARTE DALLA FIGURA DEL BOSCAIOLO PER POI APPROFONDIRE IL TEMA DEI FAMOSI ABETI DI RISONANZA »

Sabato 27 febbraio alle 14 il più importante programma di Rai Uno dedicato alla montagna invernale, racconterà, con il suo collaudato stile, la Val di Fiemme con la regia di Eleonora Niccoli. Massimiliano Ossini, conduttore e autore, assieme ai colleghi Lino Zani e Giulia Capocchi accompagneranno i telespettatori per un’ora di trasmissione che proporrà un appassionante intreccio di storie e di persone attraverso cui narrare alcuni degli aspetti più autentici di questa valle alpina.

Nella puntata dedicata al territorio della Magnifica Comunità di Fiemme il filo conduttore individuato per unire set, incontri, protagonisti è stato quello del legno e dell’armonia, con il chiaro richiamo al fatto che la Val di Fiemme è famosa in tutto il mondo per la presenza degli abeti di risonanza, utilizzati per la costruzione di strumenti musicali.

Si parte dunque dalla figura del boscaiolo, una professione spesso trasmessa tra generazioni in alcune famiglie fiemmesi, come i Giacomelli di Molina di Fiemme. Con loro si va alla scoperta del lato più ludico di questa attività tradizionale della montagna e che si esplica in vere e proprie gare fra team di boscaioli giocate sulla destrezza e l’abilità nel padroneggiare gli strumenti di lavoro.

La tappa gastronomica vede protagonista la produzione del Maso dello Speck con la storia della famiglia Braito.

La grande e spettacolare foresta di Paneveggio ha rappresentato al meglio i boschi di Fiemme, e Massimiliano, in compagnia del dott. Mazzucchi esperto forestale, ne ha percorso i sentieri innevati fino al famoso ponte tibetano sospeso sopra il rio Travignolo, raccontandone i segreti e incontrando anche delle musiciste oltre che un ospite molto molto speciale di cui non sveliamo l’identità.

Giulia Capocchi ha potuto approfondire il tema dei famosi abeti di risonanza con un liutaio e un artigiano locale che ne trasformano il pregiato legno in casse armoniche dal timbro musicale perfetto. La conduttrice ha anche potuto verificare di persona le proprietà rilassanti del legno e delle sue essenze in chiave wellness.

La Val di Fiemme è la culla dello sci nordico italiano e sede olimpica nel 2026; in questa puntata potremo conoscere meglio una disciplina particolare, la combinata nordica, che abbina lo sci di fondo al salto, insieme a due campioni azzurri di casa, Alessandro Pittin e Veronica Gianmoena. Con la guida alpina Alberto Felicetti, detto “re del Feudo” Massimiliano e Lino raggiungeranno una delle vette del Latemar e scieranno nella neve immacolata.

La puntata di Linea Bianca è stata realizzata grazie al supporto organizzativo di Trentino Marketing e dell’APT Val di Fiemme.