VIDEONEWS & sponsored

(in )

TRENTINO MARKETING * MUSICA BRASILIANA: « SCHINKE (VIOLONCELLO) FERREIRA (CHITARRA) E L’ITALIANA TAMANINI IL 5/9 AL RIFUGIO BERGVAGABUNDEN – PASSO DELLE SELLE (ORE 12.00)

Un appuntamento tra due mondi. Ecco come si potrebbe definire la proposta de I Suoni delle Dolomiti del 5 settembre (ore 12) al Bergvagabunden Hütte, nel Gruppo Costabella – Cima Uomo. Infatti così come il rifugio si trova in Val di Fassa, al Passo delle Selle che separa la Valle di San Pellegrino e la Val Monzoni, così la musica proposta dal Trio in Uno si posiziona tra Brasile e Italia, sia per la nazionalità dei suoi componenti, sia per il mix sonoro che propone e che traccia un nuovo capitolo della musica brasiliana.

Nato dall’amicizia tra i brasiliani Pablo Schinke (violoncello) e José Ferreira (chitarra sette corde) e l’italiana Giulia Tamanini (sassofono), questo inedito ensemble è ricco di energia e di complicità e sa combinare il sapore e la spontaneità della musica popolare all’espressività della musica classica, interpretando i grandi compositori del Brasile come Egberto Gismonti, Sergio Assad, Hermeto Pascoal, Marco Pereira, Radamés Gnattali. Il sodalizio ha preso il via nel 2014 ed è caratterizzato dalla capacità di creare inedite sonorità in un amalgama unico, vigoroso e raffinato.

Nel 2015 si sono rivelati al grande pubblico con l’album “Lilas” che subito è stato accolto con entusiasmo anche dalla critica internazionale e francese e che ha aperto loro le porte di molti programmi radiofonici e televisivi cui sono seguite numerose tournée brasiliane ed europee.
Nel 2017 hanno dato vita anche a un progetto assieme a orchestre da camera e sinfoniche intitolato “Trio in Uno e Orchestra”, esibendosi con l’Orchestra da camera Ulbra e con l’orchestra sinfonica di Goiânia.
Non sono nemmeno mancate le collaborazioni con artisti di fama internazionale come Vincent Segal, Nicolas Krassik, Marcos Sacramento, Sergio Assad, Marco Pereira, Paulo Bellinati, Cristima Azuma e Daniel Murray che hanno contribuito a renderli un progetto capace di superare i confini del proprio Paese, conosciuto e apprezzato sia in Brasile sia in tutta Europa.

Come si raggiunge il luogo del concerto
Il luogo del concerto – a 10 minuti dal rifugio Bergvagabunden Hütte – è raggiungibile da Passo San Pellegrino con seggiovia Costabella e quindi a a piedi lungo il sentiero 604 (minuti 50 di cammino, dislivello in salita 220 metri, difficoltà E).

Escursione con le Guide Alpine del Trentino
È possibile raggiungere l’appuntamento de I Suoni anche con un’escursione con le Guide Alpine del Trentino che si sviluppa lungo un sentiero della Grande Guerra fino al Colifon da dove, passando dal laghetto del Sas de Musc, si prosegue fino al luogo del concerto (ore 3 di cammino, dislivello in salita 630 metri, difficoltà E).
La partecipazione è a pagamento con prenotazione presso le Guide Alpine Dolomiti Val di Fassa al numero 339 6938726 e gratuita e fino ad esaurimento posti per i possessori di Val di Fassa Card (con prenotazione obbligatoria da attivare recandosi presso gli uffici Apt di valle) e di Trentino Guest Card (con prenotazione obbligatoria sul sito visittrentino.info/card o al numero 0462 609670).

In caso di maltempo il concerto sarà recuperato alle ore 17.30 nell’Aula Magna del Polo Scolastico di Moena . I biglietti per l’accesso in sala sono in distribuzione, fino ad esaurimento posti, dalle ore 15.30.

Un’iniziativa
APT Val di Fassa
Trentino Marketing

Informazioni: 0462 609670
www.fassa.com
www.isuonidelledolomiti.it

 

 

Foto: Rafaela Pessoa