News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

TRANSDOLOMITES * INNO DEDICATO ALL’ASSOCIAZIONE: GIRARDI, « RINGRAZIAMO IL SIG RENZO, ISPIRATO DALLA BELLEZZA DEI BOSCHI E MONTAGNE DI DAIANO » (FILE AUDIO)

Scritto da
19.22 - giovedì 26 marzo 2020

Non sono parole di circostanza il fatto di scrivere che si è trattata di una gran bella sorpresa, un dono che spontaneamente, con sincerità, e passione è stato fatto alla nostra associazione a titolo di riconoscenza per l’azione che da oltre un decennio la vede impegnata nelle valli dell’Avisio, nelle Dolomiti e Alpi centrali.

Renzo Bolsi, di anni 71, residente in Sirmione (bs) dal 1980 abita saltuariamente in Daiano. Qualche settimana fa si è messo in contatto con la nostra associazione in valle di Fiemme per raccontarci di un’idea e di un progetto che nel corso di questo inverno ha maturato e concretizzato.

Un inno dedicato a Transdolomites. Il Sig. Renzo è un appassionato ciclista dilettante che ha pedalato per centinaia di chilometri sulle strade delle nostre valli. Ha una grande passione per la musica, da giovane ha suonato in complessini e da quasi vent’anni si dedica a scrivere canzoni che ha raccolto sino ad oggi in ben 17 cd.

Così tanta sensibilità, e attenzione nei riguardi di Transdolomites ci onora, lo ringraziamo pubblicamente e ringraziamo per averci concesso a titolo gratuito la liberatoria per la pubblica diffusione l’inno che ci ha dedicato.

Inno che certamente ed altrettanto senza alcun fine di lucro qualche radio locale non mancherà di diffondere.

Ispirato dalla bellezza dei boschi e montagne di Daiano il testo della canzone accompagnato dalle note in stile moderato-country recita così:

 

*

“ Transdolomites”

Da quando l’uomo è su questa terra sono passate, tante civiltà e fino ai giorni, ai giorni nostri ancora viviamo , nuove realtà.

In Cembra, Fiemme e Fassa nelle Valli dell’Avisio è attuale un ragionamento. Motivo è : l’inquinamento….. Per questa è nata, un’attesa associazione, insieme diamo, molta attenzione.
Transdolomites vai, guarda avanti forza coinvolgi, noi tutti quanti. Ai motori poni un freno, mobilità si può cambiare la ferrovia è priorità, l’ecologia un bene sarà. Per questo il treno, presto partirà, evviva il treno che in valle và.

Un progetto ambizioso, ma tanto attuale è molto importante, le idee sono tante, certo non si può, non si può più aspettare. Alle nuove generazioni, a loro dobbiamo pensare. Nelle valli troppi motori, non son gioie, ma dolori serve un sano ambiente per il turista, per la nostra gente “.

Ancora un sentito grazie al Sig. Renzo.

*

Massimo Girardi
Presidente Associazione Transdolomites

 

 

 

 

 

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.