PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Covid-Free (undicesima puntata format Tv)

La Conferenza dei Capigruppo provinciali convocata per questa mattina non ha potuto svolgersi a causa dell’assenza di tutti i presidenti dei Gruppi di maggioranza ad esclusione della rappresentante de “la Civica”. Accanto ad alcune giustificabili assenze, ha destato sconcerto la notizia che nessuno dei quattordici componenti della Lega Salvini Trentino sia stato disponibile a partecipare alla riunione istituzionale e di lavoro – oltretutto convocata con il compito importante di concordare l’ordine del giorno del prossimo Consiglio Provinciale – perché impegnati tutti a Milano in una non meglio precisata riunione di partito.

Come ben dovrebbero sapere i componenti del Gruppo della Lega Salvini Trentino, tutti noi siamo eletti e percepiamo un’indennità per svolgere l’attività di consiglieri Provinciali e Regionali. Ed è dunque agli impegni di natura istituzionale che dovremmo dare priorità, avendo almeno la beltà di garantire la normale operatività di un organo importante come la Conferenza dei Presidenti dei gruppi. Ma evidentemente per la Lega Salvini Trentino, Salvini viene prima del Trentino.

Giorgio Tonini – presidente del Gruppo consiliare provinciale del Partito Democratico del Trentino.