VIDEONEWS & sponsored

(in )

TONINA* QUESTION TIME: PREDISPORRE SISTEMAZIONE DELLA SS421 TRA MOLVENO E SAN LORENZO DORSINO

Il cons. Mario Tonina ha appena finito di esporre in Consiglio la sua Question Time, dedicata nel Consiglio di oggi, alla viabilità ed in particolare alla Strada Statale 421.

“L’altopiano della Paganella che si raggiunge dalla SS 421 provenendo dalle Giudicarie esteriori è interessato dal passaggio, oltre che dei turisti, anche di numerosi pendolari che, quotidianamente e in particolar modo durante i periodi turistici, si recano al lavoro in località rinomate quali Molveno, Andalo, Fai della Paganella, ma anche, in senso contrario, verso le Terme di Comano, Riva del Garda o Madonna di Campiglio” ha introdotto Tonina, continuando ” una decina di amministrazioni comunali interessate hanno già segnalato, in diverse occasioni, la pericolosità della strada statale 421 tra San Lorenzo Dorsino e Molveno, sia nel tratto tra l’uscita della galleria e la loc. Nembia, dove la viabilità è penalizzata per i frequenti episodi di caduta massi e per la particolare conformazione tortuosa che nel tratto stradale che costeggia il lago di Molveno.

Quest’ultimo tratto è caratterizzato dall’andamento tortuoso e dalla presenza della roccia sporgente sulla carreggiata che rendono particolarmente difficoltoso lo scambio di alcuni automezzi, quali autobus, camion, camper e roulotte. L’insufficiente larghezza della SS 421 tra Molveno e San Lorenzo Dorsino, commisurata al carico veicolare, rende di difficile percorribilità la tratta.”

“Tutto ciò premesso” ha concluso il consigliere Tonina “si chiede all’Assessore competente, se esiste uno studio inerente le criticità del tratto stradale in questione, in caso positivo quali soluzioni o interventi vengono ipotizzati e se sono stati già programmati.

Aggiungo che in caso di chiusura della SS 421, la strada alternativa è quella che passa da Moline che presenta numerose criticità, come sa chi conosce bene la zona. Evidenzio inoltre che il lago di Molveno ha ottenuto le 5 Vele di Legambiente per le acque e la spiaggia e che, nel 2017, per il quarto anno consecutivo, ha ricevuto il titolo di “Lago più bello d’Italia“; ricordo anche che la località di Molveno è Bandiera Arancione per la qualità dell’accoglienza e dei servizi turistici. Un territorio, quindi, di eccellenza che vede la presenza di numerosissimi turisti ogni anno e che sicuramente merita un accesso diverso da quello che ha attualmente.”

Rispondendo a Tonina, l’assessore ha spiegato come “la Provincia sia conscia delle problematiche sottese a quel tratto di SS421; oltre all’azione di monitoraggio e di manutenzione svolta costantemente, aveva avviato nella precedente legislatura, un progetto per la sistemazione e la mitigazione del rischio di caduta massa tra S. Lorenzo in Banale e Molveno.

La progettazione non ha però avuto corso a seguito della riduzione delle risorse destinate agli investimenti e dalla conseguente riorganizzazione delle priorità della programmazione in materia di viabilità. Sono comunque in fase di studio alcuni interventi puntuali di manutenzione straordinaria al fine di migliorare la scorrevolezza stradale e ridurre la pericolosità in fase di incrocio dei veicoli ingombranti. La volontà è quella di anticipare i lavori nel 2018 attraverso risorse che si troveranno nel prossimo bilancio “

Solo parzialmente soddisfatto, il cons. Mario Tonina ha replicato “prendo atto di quanto ha detto e spero si possano realizzare i lavori per risolvere le maggiori criticità presenti sul tracciato già nel 2018. Tuttavia, sapendo che l’intervento non sarà risolutivo, auspico che nella prossima legislatura, possa essere migliorato tutto il tratto tra l’uscita della galleria e la loc. Nembia, per rendere l’accesso più agevole, a località di grande interesse turistico, estivo ed invernale, quali Molveno, Andalo, Fai della Paganella e le Giudicarie esteriori, sia da parte dei turisti che delle persone locali.”

 

Sotto si riporta copia integrale della Question Time del cons. Mario Tonina

cons. Mario Tonina: sistemazione della SS 421 tra Molveno e San Lorenzo Dorsino

L’altopiano della Paganella che si raggiunge dalla SS 421 provenendo dalle Giudicarie esteriori è interessato dal passaggio, oltre che dei turisti, anche di numerosi pendolari che, quotidianamente e in particolar modo durante i periodi turistici, si recano al lavoro in località rinomate quali Molveno, Andalo, Fai della Paganella, ma anche, in senso contrario, verso le Terme di Comano, Riva del Garda o Madonna di Campiglio.

Una decina di amministrazioni comunali interessate hanno già segnalato, in diverse occasioni, la pericolosità della strada statale 421 tra San Lorenzo Dorsino e Molveno, sia nel tratto tra l’uscita della galleria e la loc. Nembia, dove la viabilità è penalizzata per i frequenti episodi di caduta massi e per la particolare conformazione tortuosa che nel tratto stradale che costeggia il lago di Molveno. Quest’ultimo tratto è caratterizzato dall’andamento tortuoso e dalla presenza della roccia sporgente sulla carreggiata che rendono particolarmente difficoltoso lo scambio di alcuni automezzi, quali autobus, camion, camper e roulotte.

L’insufficiente larghezza della SS 421 tra Molveno e San Lorenzo Dorsino, commisurata al carico veicolare, rende di difficile percorribilità la tratta. Tutto ciò premesso si chiede all’Assessore competente, se esiste uno studio inerente le criticità del tratto stradale in questione, in caso positivo quali soluzioni o interventi vengono ipotizzati e se sono stati già programmati.