VIDEONEWS & sponsored

(in )

TERZO STATUTO AUTONOMIA: LUNEDÌ 27 AUDIZIONE CON LA GIUNTA PROVINCIALE PAT

(Fonte: partecipa.tn.it) – Lunedì 27 marzo, alle 14, la Consulta per la riforma dello Statuto incontra la Giunta provinciale di Trento. È la prima audizione in calendario, prevista dalla legge provinciale n.1, 2 febbraio 2016. Le audizioni avranno cadenza mensile, iniziano alle 14, a seguire la Consulta prosegue i suoi lavori. Oltre alla Giunta provinciale, nei prossimi mesi la Consulta incontrerà i Parlamentari eletti in provincia, i Componenti della Commissione paritetica dei 12, referenti della società civile organizzata e altri soggetti istituzionali che ne faranno richiesta aderendo all’invito che sarà divulgato nelle prossime settimane.

Oltre alle audizioni, la Consulta ha definito un programma di iniziative per promuovere la partecipazione alla riforma dello Statuto e presentare le linee guida contenute del documento preliminare. Il documento preliminare individua 8 ambiti tematici ritenuti di maggiore interesse ed importanza per la riforma dello Statuto. L’obiettivo è di mantenere e rafforzare i livelli di autonomia e autogoverno raggiunti, di svilupparli ulteriormente e di aggiornare lo Statuto in relazione al contesto costituzionale ed europeo.

Il primo incontro pubblico sul territorio è previsto il 3 aprile, alle 20.30, a Cavalese presso il Palafiemme, Sala del Lettore. L’incontro è aperto a cittadini, enti, associazioni e organizzazioni interessate alla riforma dello Statuto del Trentino – Alto Adige/Südtirol.

Lo scorso 14 marzo la Consulta per la riforma dello Statuto ha lanciato la fase partecipativa nell’incontro con la Consulta provinciale degli Studenti che hanno mostrato interesse, in particolare, per l’ambito tematico VII: Democrazia diretta, partecipazione dei cittadini e buona amministrazione. Per tutti, l’invito è di scrivere le proprie idee, proposte, commenti sulla piattaforma iopartecipo. Dal sito www.riformastatuto.tn.it basta cliccare su iopartecipo, iscriversi e accedere per dare il proprio contributo.

 

 

 

 
Foto: da video presente nel sito www.riformastatuto.tn.it